esplora

Paesi | Europa | Europa settentrionale | Irlanda

Ambienti naturali e questione ambientale

Slievenamon

Slievenamon: è la montagna sullo sfondo. Si trova nel centro-sud del Paese. Il nome deriva dalla lingua gaelica irlandese e letteralmente significa "la montagna della donna". Il suo nome è legato al mito di una fata che, secondo la leggenda, sembra aver incantato un guerriero e il suo esercito.

L'Irlanda vista dal satellite: i laghi e le insenature sono figure del terreno molto visibili

L'Irlanda vista dal satellite: i laghi e le insenature sono figure del terreno molto visibili

L'Irlanda è un'isola dell'Europa nord-occidentale nell'Oceano Atlantico settentrionale, situata ad ovest della Gran Bretagna dalla quale è separata dal Mar d'Irlanda, mentre il mare che la separa dal resto d'Europa è il Mare Celtico.

Fa parte dell'Arcipelago britannico.

Fiumi e laghi

Vista del lago Lough Ree

Vista del lago Lough Ree dalle colline di Glasson, nel centro dell'isola

Lo Shannon è il fiume più lungo d'Irlanda e dell'arcipelago britannico, divide in due parti l’isola e forma nel suo percorso tre laghi:  Lough Ree, il Lough  Allen e il Lough Derg.  Il Lough Foyle e il Lough Swilly, abbastanza conosciuti, non sono in realtà due laghi, come suggerisce il nome, bensì due insenature con un'apertura strettissima, quasi da farli apparire laghi in certi punti.

Isole e penisole

La penisola di Dingle

La penisola di Dingle

L'isola più grande dell'Irlanda è Achill Island. Importantissime a livello culturale sono sicuramente le isole Aran. Tra le più spettacolari e famose, vanno sicuramente citate tre delle cinque penisole che formano la cosiddetta mano d'Irlanda: Penisola di Dingle, Iveragh e Beara.

Il clima è oceanico, ma mitigato dalla Corrente del Golfo, con temperature raramente inferiori a -3 °C in inverno o superiori a 22 °C in estate. Le piogge sono frequentissime: alcune regioni arrivano a 275 giorni di pioggia all'anno. La temperatura più alta registrata in Irlanda è stata di 33,3 °C il 26 giugno 1887 a Kilkenny, mentre la più bassa è stata di -19,1 °C il 16 gennaio 1881 a Sligo.

(Il testo è stato prodotto da una classe seconda della Scuola Secondaria di I grado Manzoni di Trento; fonte: Tesina Irlanda)

Flora, fauna e attività umane

Parco Nazionale del Connemara

La Repubblica d'Irlanta vanta la presenza di sei parchi nazionali.

Il Parco Nazionale di Wicklow Mountains, con i suoi 20.000 ettari, è l'area protetta più estesa: è caratterizzato da un paesaggio montuoso alle porte della città di Dublino. Il cervo sika (detto anche cervo del Giappone) è un animale avvistabile all'interno del parco.

La regione del Connemara (il nome significa "insenature del mare) è situata nell'Irlanda occidentale. Lungo la costa si susseguono baie, insenature e sipagge. A nord, i paesaggi montani si incontrano con il mare. L'interno, invece, è dominato da un paesaggio di torbiere disseminate di piccole aree umide (stagni e laghi), con i campi suddivisi dai tipici muretti in pietra.

Territori urbani

 

Vista di Dublino

Un quartiere di Diblino: Leopardstown road all'interscambio di Central Park

Dublino è la capitale della Repubblica d'Irlanda, oltre che la città più grande e popolata, non solo della Repubblica, ma di tutta l'isola d'Irlanda. La città è in continua espansione urbanistica ed economica da qualche decennio. Delle quattro province dell'isola,  la Repubblica d'Irlanda ne occupa interamente tre, ovvero Leinster, Munster e Connacht.
Una nuova Costituzione venne introdotta nel 1937, costituendo l'Irlanda come uno Stato completamente sovrano. L'ultimo legame formale con il Regno Unito è stato interrotto nel 1949 quando il Parlamento nazionale ha approvato il Republic of Ireland Act, dichiarando l'Irlanda una repubblica. Di conseguenza, l'Irlanda ha lasciato il Commonwealth britannico.

Il Porto di Howth (Dublino)

Dublino si stende su un'ampia pianura affacciata sul mare e circondata da basse montagne. La città, che ha conservato un aspetto settecentesco, con grandi case decorate da artisti italiani, è il cuore culturale e turistico del Paese.
Il monumento più famoso di Dublino è il Trinity College, la prima università irlandese, istituita nel 1592 da Elisabetta I. Interessante è anche il Castello che per ottocento anni è stato la sede dell’amministrazione inglese in Irlanda. Il parco di Saint Stephen’s Green è la più vasta piazza di Dublino; al suo interno vi sono laghetti, giardini, monumenti e sculture.

Vista del parco Saint Stephen’s Green

 

Il fiume Lee presso Cork

Una via del centro di Cork

Cork è una città situata  all'estremità meridionale del Paese. Sorge su un terreno paludoso. E’ la seconda città dopo Dublino nonché il centro culturale dell’Irlanda meridionale. Oggi ha una notevole importanza commerciale e vanta industrie vetrarie, di merletti, distillerie e concerie. Possiede un importante porto delimitato dalle braccia del fiume Lee.

Vista di Galway

Galway è situata ad ovest dell'isola, tra la baia e il lago Lough Corrib (vedi scheda Ambienti naturali e questione ambientale). E' un'interessante cittadina universitaria. Dal suo porto si raggiungono le isole Aran ed è un punto di partenza per raggiungere, verso nord, la regione del Connemara (vedi scheda Flora, Fauna e attività umane).

(Il testo è stato prodotto da una classe seconda della Scuola Secondaria di I grado Manzoni di Trento; fonte: Tesina Irlanda)

Monete e banconote

L'Euro 

Che cos'è l'Euro? Quando e come è stato introdotto? Quali paesi hanno adottato l'Euro come valuta nazionale? Unisciti all'equipaggio dell'Euro per saperne di più sulla valuta dell'Unione Europea e metti alla prova le tue conoscenze

Cibo, alimentazione e ricette

Brown Soda Bread

Brown Soda Bread è uno dei pani più popolari d’Irlanda.
INGREDIENTI:
farina integrale di frumento
farina bianca normale
bicarbonato di sodio
sale
latticello
PREPARAZIONE:

  1. In una terrina capiente, setacciare e mescolare la farina di frumento con la farina bianca, aggiungere il bicarbonato e il sale.
  2. Aggiungere poi il latticello e impastare delicatamente con la punta della dita per realizzare un impasto soffice e compatto, completamente liscio in superficie e uniforme all’interno.
  3. Creare un panetto alto circa 4 centimetri e con un coltello infarinato praticare un incisione profonda a forma di croce sulla superficie. Questa è un’antica tradizione irlandese che conferisce anche la particolare forma al Brown Soda Bread.
  4. Nel frattempo fare preriscaldare il forno a circa 200 gradi centigradi. Posizionare il panetto di pasta su una teglia rivestita di carta forno e infornare per circa 40-45 minuti.
  5. Passato questo tempo, è consigliato vedere se il pane è cotto al punto giusto battendo leggermente sul fondo e deve quindi risuonare cavo.
  6. Il Brown Soda Bread deve essere lasciato raffreddare e si consiglia consumarlo in giornata.Esiste anche la versione White soda bread che è realizzata con solo farina bianca, senza la farina integrale che conferisce il colore marrone al pane.

(La ricetta è stata proposta da una classe seconda della Scuola Secondaria di I grado Manzoni di Trento; fonte: Tesina Irlanda)

Musiche e danze

Hornpipe (canna da corno)

La musica irlandese è conosciuta in tutto il mondo per il suo carattere folk. La musica irlandese ha mantenuto molti dei suoi aspetti tradizionali, influenzando a suo tempo altre forme musicali.
La musica tradizionale irlandese per esempio comprende molti tipi di canzoni.
La musica da ballo tradizionale per esempio comprende bobine, jigs e hornpipes (letteralmente 'canna da corno') con i quali vengono seguiti determinati caratteristici ritmi.

U2

Artisti come Van Morrison e band musicali come U2, Cranberries, The Corrs, Sinéad O'Connor, e ancora Enya o Snow Patrol, sono solo alcuni dei personaggi famosi che hanno reso celebre la cultura musicale irlandese nel mondo. I più importanti strumenti irlandesi sono la fisarmonica-concertina e il banjo.
(Fonte)

(Il testo è stato prodotto da una classe seconda della Scuola Secondaria di I grado Manzoni di Trento; fonte: Tesina Irlanda)

Giochi e attività ludiche

Palla e mazza da hurling

Lo sport in Irlanda assume significati particolari, carichi di sfumature emotive. Pensate per un momento agli sport gaelici. Ma anche al rugby, l'hockey e al cricket praticati soprattutto negli ambienti protestanti; e che dire della boxe? Sono tutti sport molto popolari nel paese, anche se i più amati in assoluto sono il calcio gaelico e l'hurling che insieme all'hurling femminile, alla pallamano ed al rounders completano quelli che sono chiamati gli sport gaelici. La Gaelic Athletic Association organizza i giochi ed i campionati annuali.  La caratteristica che colpisce questi tipi di sport è che tutti i giocatori della GAA non sono professionisti.
Le corse dei cavalli sono popolari in Irlanda ed il paese è conosciuto a livello internazionale per l'allevamento di cavalli da corsa. La box e il golf sono altri  sport altrettanto diffusi (Fonte).

Campo da rounders

Giocatrici di rounders

(Il testo è stato prodotto da una classe seconda della Scuola Secondaria di I grado Manzoni di Trento; fonte: Tesina Irlanda)

Feste e riti religiosi

Trifoglio irlandese

Abiti tradizionali 

Durante la festa di S. Patrizio ci si veste con dei vestiti tipici. Il colore predominante è il verde, che oltre a essere il colore tipico dell’Irlanda, è anche il colore di questo giorno di festa. Anche il kilt è un costume tradizionale.
Occasioni in cui mascherarsi sono le danze irlandesi. I costumi che indossano i ballerini dipendono dalla zona in cui vivono e dal ruolo nella danza. 
I costumi tradizionali sono decorati con simboli celtici, riproduzioni di quelli che si trovano nel “Book of Kells” (ora conservato nel Trinity College a Dublino). La presenza di colori serve per sottolineare il modello.

Pagina del Libro di Kells

Le gonne sono svasate e pieghettate per permettere ampi movimenti delle gambe.

Il trifoglio è da sempre uno dei simboli dell'Irlanda. Secondo la leggenda il legame tra il trifoglio e il santo patrono dell'isola San Patrizio risale al 1669 circa. Infatti, una moneta di quell'anno mostra il santo nell'atto di innalzare un trifoglio. Ci sono però altri documenti che risalgono al 1776 che ritraggono San Patrizio nell'atto di camminare con una croce verde e una foglia del trifoglio.
La tradizione orale delle popolazioni tramanda la storia che San Patrick usò una foglia di trifoglio per divulgare la dottrina della Trinità; così si spiega il perché il giorno di San Patrick, coloro che festeggiano questa ricorrenza, portano insieme alla tradizionale croce, una foglia di trifoglio singola. Inizialmente le croci utilizzate erano rosse, ma più tardi queste furono rimpiazzate da quelle verdi. Il trifoglio irlandese  è rimasto un inequivocabile simbolo irlandese ed è associato in tutto il mondo all’Irlanda. Esso è in effetti utilizzato dagli emigranti come simbolo di appartenenza irlandese (Fonte)

St. Patrick

St. Patrick e il patrono dell’ Irlanda, colui che la convertì al cattolicesimo nel V secolo. Il 17 marzo del 460 d. C. morì. Da allora ogni anno in questa data si celebra la sua morte. Quindi non solo in tutte le città dell’Irlanda, ma anche in molte città americane come New York o San Francisco, il St. Patrick Day è un giorno di grande festa e divertimento: si organizzano parate con le bande, in alcune città ci si maschera e si sfila con carri allegorici, ci si veste tutti di verde e i bambini non vanno a scuola! Si ritiene che nel St. Patrick’s Day porti molta fortuna trovare un quadrifoglio (il doppio della fortuna che porterebbe se trovato in un giorno qualunque).

Guarda il video della parata di St. Patrick a Dublino (2013)

Halloween

Halloween è una festa celtica antichissima. Per i Celti l’anno nuovo non cominciava il 1° gennaio, come per noi oggi, bensì il 1° novembre quando terminava ufficialmente la stagione calda ed iniziava la stagione del buio e del freddo. La vigilia del 1° novembre era una sorta di Capodanno. Nonostante i tentativi della Chiesa cristiana di eliminare i riti pagani, Halloween è rimasta una festa legata al mistero, alla magia, al mondo delle streghe e degli spiriti. Attraverso gli Stati Uniti questa festa ha cominciato a diffondersi un po’ in tutto il mondo, ma essa ha avuto origine proprio in Irlanda. La notte di Halloween i bambini si mascherano da mostri e streghe, giocano a Snap the Apple, intagliano le Jack o’ lnterns e girano per le case dei vicini gridando “Trick or Treat” (“dolcetto o scherzetto”)!
(Fonte)

(Il testo è stato prodotto da una classe seconda della Scuola Secondaria di I grado Manzoni di Trento; fonte: Tesina Irlanda)

Fiabe e racconti

Cúchulainn in battaglia. E' il principale personaggio del Ciclo dell'Ulster nella letteratura e mitologie medievale irlandese. Il suo nome significa il "segugio di Culann".

Le storie orali che vengono tramandate da una generazione all'altra hanno come protagonisti magici personaggi: folletti, gnomi e fate. Le fiabe come "Il bugiardo irlandese" e "Sean e la mucca" traggono ispirazione anche da elementi paesaggistici e culturali del Paese.

Il racconto epico più conosciuto è intitolato "La razzia di vacche di Cooley" (tradotto anche "Il furto di bestiame di Cooley"), in gaelico Táin Bó Cúailnge o anche solo The Táin. Il testo si pensa risalga al I secolo a.C.. La storia narra le vicende di una guerra combattuta per il possesso del toro Donn Cuailnge tra l'Ulster e il Connacht. Questo racconto sembra avere delle fondamenta storiche in quanto la fine del regno dell’Ulster accadde realmente nel II secolo, crisi dalla quale il regno non ha più saputo riemergere.