conosci

Paesi | Europa | Europa meridionale | Malta

Carta d'identità

Bandiera:
Capitale: Valletta
Area del Paese in chilometri quadrati: 320
Numero degli abitanti del Paese per ogni chilometro quadrato: 1274
Forma di governo: Repubblica
Data dell'indipendenza: 21 settembre 1964
Indipendenza da: Regno Unito
Moneta: Euro

Spazio fisico

Testo completo:

Costituito da formazioni rocciose sedimentarie, in prevalenza calcari coralligeni e a foraminiferi, argille e marne, l'arcipelago, situato nel settore centro-meridionale del Mar Mediterraneo , fra la costa siciliana e quella tunisina, ha struttura tipicamente tabulare (Nadur Tower , 239 m). Diffusi sono i fenomeni carsici superficiali, cui corrisponde nel sottosuolo un sistema di grotte e di inghiottitoi. Il clima è mediterraneo, con brevi inverni freschi e piovosi e lunghe estati calde e asciutte; mancano praticamente i corsi d'acqua. La vegetazione prevalente è la macchia mediterranea.

Ambiente umano

Testo completo:

In epoca neolitica Malta divenne il centro di diffusione della civiltà megalitica (rappresentata nell'isola da suggestive vestigia) nel Mediterraneo occidentale. Fu poi terra fenicia e cartaginese, ma è agli Arabi che deve la sua valorizzazione agricola. Nel corso dell'ultimo secolo la popolazione è notevolmente aumentata e le risorse tradizionali sono risultate insufficienti, per cui si è avuta una notevole emigrazione verso la Gran Bretagna, l'America, l'Australia. Malgrado ciò la densità permane elevatissima. La popolazione si concentra nell'isola di Malta, dove si trovano le cittadine di Birkirkara, Sliema, Qormi, Hamrun; capitale e principale porto è Valletta , sull'accidentata costa orientale dell'isola di Malta.

Aspetti economici

Testo completo:

L'economia dello Stato, che a lungo ha tratto rilevanti introiti dalla presenza della base militare britannica definitivamente chiusa nel 1979, poggia oggi prevalentemente sulle attività legate al porto della capitale (porto favorito dalla posizione geografica al centro di molte rotte transmediterranee ma le cui installazioni accusano un certo ritardo tecnologico), su un fiorente turismo e su un'industria abbastanza ben diversificata e in via di continua espansione. Si può dire che, nonostante l'obiettivo del conseguimento di una piena indipendenza economica, non sia stato ancora raggiunto, complessivamente il Paese, che grazie al proprio orientamento politico di non allineamento ha potuto stipulare importanti accordi con vari Stati dell'Est e dell'Ovest, presenta un significativo miglioramento delle strutture produttive.

Agricoltura. Un ruolo piuttosto consistente riveste ancora l'agricoltura; arativo e colture arborescenti occupano circa il 40% della superficie territoriale. Si producono in prevalenza cereali (frumento, orzo), patate, ortaggi (pomodori, cipolle), uva e fiori. Un discreto ruolo ha l'allevamento del bestiame (con prevalenza di bovini, suini, volatili da cortile), che è attività strettamente connessa all'agricoltura ed è in genere a conduzione familiare. Di scarso rilievo è la pesca.

Industria. Malta è nettamente svantaggiata dalla mancanza di risorse minerarie; non molto elevata è la produzione di energia elettrica. Nonostante ciò, le maggiori fonti di reddito provengono oggi dall'industria, presente per lo più con aziende piccole e medie, accentrate quasi totalmente nella capitale e operanti nei settori meccanico (soprattutto cantieristico), tessile e dell'abbigliamento, del legno (mobilifici), chimico (materie plastiche), alimentare e del tabacco. A Gozo è ancora fiorente il famoso artigianato dei merletti a tombolo.

Comunicazioni e commercio. Una buona rete stradale collega la capitale con i principali centri dell'isola; regolari servizi aerei e marittimi (che si avvalgono rispettivamente dell'aeroporto internazionale di Luqa e del buon porto di Valletta) assicurano le comunicazioni con l'Italia e con altri Paesi europei; compagnia aerea di bandiera è la Air Malta . Nonostante i progressi compiuti, il commercio con l'estero è cronicamente passivo. Il Paese esporta generi di abbigliamento e tessuti, macchinari e prodotti agricoli (tabacco, fiori, primizie orticole), mentre importa essenzialmente prodotti industriali vari, macchinari e mezzi di trasporto, generi alimentari; l'interscambio si svolge soprattutto con la Francia, la Germania e l'Italia. Concorrono a sanare il deficit della bilancia commerciale il turismo e le attività finanziarie, favorite dall'introduzione di incentivi fiscali.

Storia

Testo completo:

Benché dal sottosuolo maltese si siano estratti resti ossei di fauna pleistocenica, non vi sono tracce relative alla presenza umana in epoche così remote; le testimonianze più antiche risalgono ai tempi neolitici, epoca alla quale risalgono i numerosi templi megalitici a pianta plurilobata, tra i quali meritano menzione quelli di Tarxien, Gigantjia, Hagiar Kim, Mgiar; di analogo interesse è anche l'ipogeo di Saflieni, interamente scavato nella roccia. Tra i reperti rivestono notevole importanza alcune statue di grandi e piccole dimensioni raffiguranti donne nude, probabili simulacri della dea della fecondità il cui culto era diffuso nel bacino del Mediterraneo.

 

Popolazione

(?)
Numero degli abitanti del Paese: 416515
(?)
Percentuale degli abitanti del Paese che vivono nella citta': 94,84
(?)
Gruppi etnici piu' numerosi nel Paese:

Maltesi (discendenti di cartagenesi e fenici, con influenze italiche e mediterranee)

(?)
Lingua piu' diffusa e altre minoranze linguistiche:

Maltese (ufficiale) 90,2%, inglese (ufficiale) 6%, multilingue 3%, altre 0,8%

(?)
Religioni:

Cattolici 98%, altre 2%

Demografia

(?)
Crescita in un anno del numero di abitanti (in percentuale): 0,35
(?)
Numero di bambini nati in un anno ogni 100.000 abitanti: 9,25
(?)
Numero di morti in un anno ogni 100.000 abitanti: 8,18

Media dell'area geografica: 7.7599999734334 (su un totale di 14 stati)

(?)
Numero di bambine che sono morte prima di aver compiuto cinque anni, ogni 1000 bambini nati: 6,30
(?)
Numero di bambini che sono morti prima di aver compiuto cinque anni, ogni 1000 bambini nati: 6,30
(?)
Numero medio di figli per donna: 1,33
(?)
Rapporto tra i sessi: 98,46
(?)
Rapporto tra i sessi alla nascita: 1,06
(?)
Eta' mediana degli abitanti del Paese : 39,46
(?)
Numero di anni che potrebbe ragionevolmente vivere un bambino che nasce oggi: 76,34
(?)
Numero di anni che potrebbe ragionevolmente vivere una bambina che nasce oggi: 81,19

Indice di sviluppo umano

(?)
Posizione / 179: 32

Indicatori economici

(?)
Valore dei beni e dei servizi prodotti in un determinato intervallo di tempo in un Paese: 8,94
(?)
Valore dei beni e dei servizi disponibili in media per ogni abitante in un anno: 21.136,60
(?)
Percentuale della spesa annuale dello Stato per la salute dei cittadini : 13
(?)
Percentuale della spesa annuale dello Stato per l' istruzione dei cittadini : 13
(?)
Percentuale della spesa annuale dello Stato per le armi e l'esercito : 2
(?)
Quantita' di denaro che e' stata prestata al Paese da governi, enti pubblici o privati di altri Paesi: 0,00
(?)
Differenza tra il numero di persone immigrate nel Paese e il numero di persone emigrate dal Paese: 5000

Indicatori socio-sanitari

(?)
Percentuale delle donne incinte che riceve assistenza gratuita durante la gravidanza e il parto (e altre donne non ricevono assistenza): 100
(?)
Percentuale di abitanti delle citta' che ha facilmente a disposizione acqua potabile (tutti gli altri non hanno accesso ad acqua potabile): 100
(?)
Percentuale di abitanti della citta' che ha a disposizione servizi igienici adeguati ed una rete fognaria (tutti gli altri non hanno servizi igienici): 100
(?)
Percentuale di tutti gli abitanti del Paese che ha facilmente a disposizione acqua potabile (tutti gli altri non hanno accesso ad acqua potabile): 100
(?)
Accesso impianti igienici adeguati (% urbana): 100
(?)
Percentuale di abitanti delle zone rurali che ha a disposizione servizi igienici adeguati ed una rete fognaria (tutti gli altri non hanno servizi igienici): 100
(?)
Accesso impianti igienici adeguati (% totale): 100

Istruzione

(?)
Percentuale della popolazione femminile tra i 15 e i 24 anni che sa leggere e scrivere (tutti le altrei sono analfabete): 99
(?)
Percentuale della popolazione maschile tra i 15 e i 24 anni che sa leggere e scrivere (tutti gli altri sono analfabete): 97
(?)
Percentuale di bambine e bambini iscritti alla prima classe della scuola elementare che raggiungono il quinto anno (tutti gli altri non terminano le elementari): 91
(?)
Percentuale delle bambine iscritte alla scuola elementare tra coloro che hanno l'eta' prevista (tutte le altre non vanno a scuola): 92
(?)
Percentuale dei bambini iscritti alla scuola elementare tra coloro che hanno l'eta' prevista( tutti gli altri non vanno a scuola): 90
(?)
Percentuale delle ragazze iscritte alla scuola superiore tra coloro che hanno l'eta' prevista (tutte le altre non vanno a scuola): 82
(?)
Percentuale dei ragazzi iscritti alla scuola superiore tra coloro che hanno l'eta' prevista (tutti gli altri non vanno a scuola): 79

Comunicazioni

(?)
Numero linee telefoniche ogni 100 abitanti: 55,57
(?)
Numero di telefoni cellulari ogni 100 abitanti: 124,86
(?)
Percentuale degli abitanti del Paese che ha accesso a Internet e lo usa (tutti gli altri non hanno accesso ad Internet): 69,22

Trasporti

(?)
Chilometri di strade ogni 100 Km quadrati:

 

(?)
Chilometri di rete ferroviaria ogni 100 Km quadrati:

-