esplora

Paesi | Asia | Asia meridionale | Sri Lanka

Ambienti naturali e questione ambientale

Lo Sri Lanka, un tempo chiamata Cylon, è un isola che dista poco meno di 500 km dall'India e cha ha la forma di una gigantesca lacrima. La regione meridionale è caratterizzata dalle colline mentre quella settentrionale da una grande pianura.

Nello Sri Lanka è presente una delle più antiche riserve naturali del mondo: risale al III secolo a C. e fu voluta dal re Devanampiya Tissa. Oggi sono ancora molte le aree protette con estensioni molto ampie e in cui sono presenti una flora e una fauna molto variegate.

Sinharaja Forest Reserve | Nirudha Perera © Nirudha Perera

La riserva protetta di Sinharaja è stata iscritta nelle liste del Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco perchè racchiude l'ultima foresta pluviale vergine dello Sri Lanka. In questa riserva vivono un gran numero di specie endemiche, cioè originarie di quest'isola, sia per quanto riguarda il regno vegetale che per quanto riguarda il regno animale.

 

Tra le molte aree protette dello Sri Lanka c'è Yala, un parco che comprende un tratto di savana in cui sono presenti molte specie di animali e un tratto di costa molto interessante

 

 

Immagini delle onde provocate dal maremoto

 

Nel dicembre del 2004 le coste meridionali e orientali dello Sri Lanka sono state devastate dal violento maremoto che ha interessato l'Oceano Indiano e dal conseguente tsunami.

immagine dello tsunami del 2004

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In Sri Lanka si sta diffondendo il biogas per uso domestico: viene prodotto dal letame di mucca direttamente fuori dalle case tramite un apposito impianto.

 

Le fibre dello sterco di elefante vengono invece utilizzate per fabbricare la carta:si tratta di un progetto che, oltre a creare beni da "scarti" in un'ottica di salvaguardia ambientale, mira alla salvaguardia dell'elefante, altrimenti ucciso per la sua interferenza con l'agricoltura.

Flora, fauna e attività umane

Ceylon ironwood flowers

Il Na Tree (Ceylon Ironwood flower, in inglese e Mesua Nagassarium in latino), è un albero

Na Tree

originario dello Sri Lanka divenuto emblema di questo paese per la sua forma, per la sua ampia diffusione all'interno di quest'isola e per i suoi colori.

Lo Sri Maha Bodhi è un albero della specie Ficus religiosa, che si trova nella città di Anuradhapura e che è considerato sacro perchè discenderebbe direttamente dall'albero indiano sotto il quale il Buddha avrebbe avuto la sua illuminazione.

Lo Sri Lanka è la patria di moltissime varietà di spezie utilizzate nella cucina locale ed internazionale ma anche a scopi curativi. Tra le altre ricordiamo la cannella, che, originaria di questo paese, veniva utilizzata per le imbalsamazioni dell'antico Egitto già nel 1500 aC, testimonianza questa del fatto che già allora si trattava di una merce di scambio molto ricercata. La sua raccolta si effettua ancor oggi utilizzando tecniche antiche di migliaia di anni.

Si trova a 6 km da Kandy quello che è considerato uno dei 5 giardini botanici più belli del mondo.

Molte sono le varietà di animali endemici, cioè originari dello Sri Lanka: guarda le foto!

 

Vicino a Kegalle è stato istituito il Pinnawala Elephant Orphanage per piccoli di elefanti in cui si trovano elefanti adulti e cuccioli di elefanti nati qui. Ogni elefante è seguito dal suo mahout, cioè la persona che si prende cura di lui, del suo pasto e della sua pulizia, ma anche gli elefanti adulti danno una mano...anzi, una proboscide!

Il leopardo dello Sri Lanka

Le fibre dello sterco di elefante vengono utilizzate per fabbricare la carta:si tratta di un progetto che, oltre a creare beni da "scarti" in un'ottica ambientalista, mira alla salvaguardia dell'elefante, altrimenti ucciso per la sua interferenza con l'agricoltura.

 

 

Tra gli animali in via di estinzione c'è il leopardo dello Sri Lanka. Si tratta del più grande predatore presente su quest'isola dove vive soprattutto nel parco nazionale di Yala.

Lori gracile

 

Una grande varietà di animali è presente nella foresta protetta di Sinharaja, considerata un luogo simbolo della biodiversità dello Sri Lanka: guarda!

 

Il Lori gracile è un piccolo mammifero che si credeva estinto e che è stato invece ritrovato in Sri Lanka da dei ricercatori inglesi: è così piccolo che può stare in una mano.

Territori urbani

Le rovine della città di Polonnaruwa

La storia antica dello Sri Lanka è testimoniata dalla presenza di città dalla storia millenaria molte delle quali sono ora registrate nelle liste del patrimonio dell'umanità dell'Unesco.

Colombo

Colombo è la capitale dello Sri Lanka: è oggi una città vivace, centro economico, politico e culturale del paese ma affonda le sue origini nel V secolo quando era un villaggio, porto di passaggio del traffico commerciale tra oriente e occidente.

Anuradhapura

 

Anuradhapura è stata la prima capitale dell'isola. Fondata nel quarto secolo aC, fu a lungo il centro di una delle civilità principali dell'Asia antica ed è tutt'ora un importante centro religioso. I monasteri buddisti che vi si trovano, ricoprono un'area di ben 40 km2.

 

Le città dello Sri Lanka 

Scopri dove sono e guarda le mappe.

Kandy

 

 

 

Kandy si trova in mezzo alle colline. Nel Tempio del Dente è conservato un dente del Buddha che viene venerato ogni giorno da pellegrini vestiti di bianco.

Territori rurali

Piantagioni di Te

Il nome dello Sri Lanka è spesso collegato al tè che infatti qui vi cresce in molte varietà che dipendono dalle condizioni agroclimatiche delle diverse regioni.

Raccolta del Te, un lavoro tipicamente femminile

Il commercio equo e solidale in Sri Lanka 

Molti sono i progetti delle aree rurali dello Sri Lanka che sono entrati nel circuito del Commercio equo e solidale favorendo i piccoli produttori contro la logica delle grandi piantagioni. Tra gli altri ci sono quelli che riguardano la produzione di spezie, te e cocco.

Guarda le immagini e riconosci le spezie!

Il tè è stato introdotto su quest'isola solo intorno alla metà del 1800 per opera di un giovane scozzese, James Taylor che contribuì in modo decisivo a trasformare le piantagioni di caffè in coltivazioni di tè facendo sì che oggi lo Sri Lanka sia il terzo esportatore mondiale di tè dopo Kenya e Cina. Guarda il breve video.

Lo Sri Lanka è autosufficiente per quanto riguarda il suo fabbisogno di verdura, cioè produce tutta la verdura che consuma senza bisogno di importarla: guarda il video e prova a riconoscere le diverse varietà.

Raccolta del riso

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Guarda le immagini e leggi la storia di questo coltivatore di riso che per migliorare la vita sua e della sua famiglia ha deciso di diversificare la sua attività grazie ad un essicatoio per le erbe selvatiche.

Diversificare le attività è una formula che può garantire una vita dignitosa a molte famiglie delle zone rurali dello Sri Lanka: guarda le immagini e leggi la storia di Dayangani Rajapaksha.

L'agricoltura tradizionale è la migliore speranza per la vita delle popolazioni agricole dello Sri Lanka e non solo: leggi l'intervista a Mudiyansa Tenakoon, contadino divenuto famoso perchè sostiene la piccola proprietà contro l'agricoltura intensiva imposta dalle istituzioni internazionali

Reti stradali e ferroviarie

Le strade rivestono un ruolo essenziale in Sri Lanka specialmente per la popolazione che vive in zone rurali, spesso lontane da tutti i servizi, in

Taxi tipico

particolare ospedali, scuole, mercati e banche. Nonostante la rete stradale sia abbastanza sviluppata, specie se confrontata con altri paesi della stessa area, il 50% delle strade è piuttosto disagevole e priva di manutenzione.

 

 

 

"The Viceroy Special"

 

 

Il "Viceroy Special" è un treno costruito 75 anni fa con finiture molto eleganti su cui ancora oggi si può fare un pittoresco viaggio nella zona collinare dello Sri Lanka.

Popoli

 

Lo Sri Lanka è abitato fondamentalmente da due diverse etnie:

  1. il popolo cingalese, a maggioranza buddista, che oggi costituisce il 75% della popolazione, fu il primo ad insediarsi sull'isola provenendo dall'India;
  2. il popolo tamil, di religione indù, costituisce oggi il 20% della popolazione: si tratta di una popolo portato nella zona nord occidentale ai tempi delle colonie per essere impiegato nelle piantagioni di tè.

    Il popolo tamil 

    dati culturali e linguistici: leggi qui!

    Un video del 1930  

    ci mostra la vita quotidiana nello Sri Lanka, allora chiamata isola di Ceylon

 

Dal momento dell'indipendenza, avvenuta nel 1948, non si è ancora riusciti a trovare un equilibrio tra le due etnie: negli anni 70 iniziarono le rivendicazioni da parte della minoranza tamil nei confronti del popolo cingalese e fsociarono presto in una vera e propria guerra interna che rende tutt'ora difficile la convivenza.

Ragazze in costume tradizionale

Volti di donne 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il mercato è uno dei luoghi dove si incontrano le tradizioni, i colori, l'abbigliamento tipico di un popolo: guarda le immagini.

Quali sono i lavori tradizionali in Sri Lanka? Guarda queste fotografie e leggi le brevi didascalie.

Guarda questo video per capire quale è stato l'impatto dello tsunami del 2004 sulla popolazione dello Sri Lanka e quali progetti si sono attuati negli anni successivi nelle zone che, oltre che dallo tsunami, erano contemporaneamente colpite anche dal flagello della guerra etnica interna.

Diritti e cittadinanza

Casa per i Dirittti Umani 

Shereen Xavier è la direttrice della Casa per i Diritti Umani e si occupa in particolare delle donne e dei loro diritti garantendo la sua consulenza legale in modo gratuito.

Lo Sri Lanka è stato uno dei paesi che per primo ha avuto delle donne nel proprio governo e durante la guerra civile le donne non hanno mancato di far sentire la propria voce chiedendo la fine delle ostilità. Oggi però il ruolo della donna è cambiato sia nell'ambito dell'istruzione, sia per quanto riguarda la libertà di pensiero e di espressione.

 

 

Bambini soldato in Sri Lanka

 

Nella guerra interna tra la minoranza tamil e la maggiornaza cingalese della popolazione, i bambini non sono stati risparmiati: molte testimonianze parlano dell'utilizzo di bambini soldato non solo nelle retrovie ma anche nei combattimenti.

Un campo di reclusione durante la guerra civile dello Sri Lanka

 

 

Oggi, a guerra finita, si pone il problema del recupero dei ragazzi cha hanno vissuto e partecipato direttamente alle violenze dei combattimenti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Finita la guerra civile che ha contrapposto il popolo cingalese a quello tamil, la situazione di questa minoranza resta ancora molto precaria e i suoi diritti non rispettati.

 

Realtà economica e politica

Il comemrcio equo e solidale 

Molti sono i progetti presenti in Sri Lanka soprattutto a favore di piccoli produttori delle zone marginali e rurali e di gruppi di donne.

Albero di caucciù

 

 

 

 

 

 

 

 

L'economia dello Sri Lanka è basata fondamentalmente sull'agricoltura: te e caucciù per l'esportazione, frutta e ortaggi per il consumo interno. La produzione che occupa la maggior parte del territorio di questo paese è però il riso, utilizzato principalmente per il consumo interno.

Operai all'uscita da un'industria tessile

L'industria tessile e dell'abbigliamento costituiscono la percentuale principale delle esportazioni dello Sri Lanka. Essa è stata particolarmente favorita dalla creazione delle EPZ, o FTZ, delle regioni in cui molte industrie europee e statunitensi hanno delocalizzato la loro produzione, in cambio di agevolazioni fiscali da parte del governo dello Sri Lanka: si calcola che il 66% della manodopera presente in queste zone lavori, infatti, nell'industria tessile. La crisi economica mondiale del 2009 non ha risparmiato queste zone ad alta densità di produzione industriale e a bassa tutela dei diritti dei lavoratori con gravi conseguenze soprattutto per i giovani e le donne.

Finiti gli anni della guerra civile il turismo ha ripreso un ruolo importante nell'economia di questo paese. Molti sono anche i progetti di turismo responsabile che permettono al turista di entrare in contatto con questa terra e la sua gente nel rispetto delle diversità culturali e delle risorse naturali locali.

Pescatori

Molti sono i villaggi che, in Sri Lanka, vivono essenzialmente di pesca. Durante lo tsunami del 2004 la perdita delle barche e delle reti ha significato, per la popolazione delle zone costiere, l'impossibilità di accedere ad una attività fondamentale per la sopravvivenza. Per questo molti progetti di cooperazione internazionale si sono concentrati, nel dopo tsunami, sul sostegno ai pescatori e alla pesca. Negli anni successivi il governo locale ha imposto una fascia costiera di protezione in cui non si piò più costruire. Questo ha costretto molti pescatori a dedicarsi a nuovi lavori.

Monete e banconote

Cambia la valuta 

Quanti euro vale una rupia dello Sri Lanka? e quante Rupie vale un euro? scoprilo qui!

La Rupia è la valuta dello Sri Lanka ed ha sostituito la sterlina inglese nel 1872

Prima dell'introduzione della moneta in Sri Lanka si utilizzavano come oggetti di scambio i semi di cacao.

 

 

 

 

Moneta da una rupia

Cibo, alimentazione e ricette

Riso fritto

Frutta fresca, spezie e riso sono alla base della cucina dello Sri Lanka. Ma anche la verdura, il pesce e la carne hanno un loro ruolo importante nell'accompagnare e condire il riso.

Come si prepara il tè 

Ecco alcuni modi per preparare il tè secondo le usanze dello Sri Lanka

Le foglie di banano vengono normalmente utilizzate come piatti per il cibo.

Nel parippu, ricetta che si ritrova anche nella cucina indiana, lenticchie, latte di cocco e spezie si mescolano in uno spezzatino profumato.

Jackfruit

 

 

 

Il Jackfruit ha un gusto simile a quello dell'ananas e può essere mangiato anche essicato. Viene da un albero che appartiene alla famiglia degli Artocarpus, originaria dell'Asia tropicale e oggi diffusa anche nell'America Meridionale.

 

Nella cucina dello Sri Lanka la polpa della noce di cocco viene consumata sia fresca che secca, grattuggiata, in questo caso, per insaporire piatti dolci o salati.

Starfruit

 

Lo Starfruit, frutto stella o Carambola, si chiama così perchè le fette hanno la forma di stelle. E' un frutto ricco di vitamina C.

 

Case e insediamenti umani

Un sogno diventato realtà 

Leggi la storia di un ragazzo singalese che amava costruire case sugli alberi e in mezzo alla giungla e che ha fatto di questo la sua fortuna.

Molte case furono distrutte dallo tsunami che colpì le coste dello Sri Lanka nel dicembre 2004: molti progetti di cooperazione internazionale si concentrarono, nei mesi successivi sulla ricostruzione dei villaggi costieri, degli ospedali e delle scuole: guarda le foto.

Una casa distrutta dalle tsunami

Arte tradizionale e moderna

Sulla rocca di Sigiriya si trovano delle antiche pitture rupestri che raffigurano forse delle dee nell'atto di danzare e di offrire fiori, cibo e vino.

Risalgono al primo secolo alcune delle statue contenute nel tempio buddhista scavato nella roccia a Dambulla.

I resti della città di Polonnaruwa risalgono al dodicesimo e tredicesimo secolo e, nel palazzo di Nissanka Malla sono ancora visibili fregi, bassorilievi e sculture di grande bellezza.

Musiche e danze

Antica immagine di danze

La danza nello Sri Lanka era presente già nel quarto secolo avanti Cristo e aveva il compito di allontanare i disastri naturali e le malattie.

Le zioni di danze tradizionali 

Guarda come i ragazzi e le ragazze imparano a danzare

Danza Kandyan

Le Kandyan sono delle danze che imitano i movimenti di uccelli e animali per avere il favore degli dei. Ne esistono almeno 18 diverse varianti.

Musica e immagini dello Sri Lanka 

 

Secondo le antiche tradizioni dello Sri Lanka gli strumenti musicali che accompagnano le danze sono di cinque tipi: quelli che si suonano con le mani, quelli che si suonano con le mani per mezzo di una bacchetta, quelli che si suonano con le mani e una bacchetta, gli strumenti tipo campane e gli strumenti a fiato. I tamburi hanno un ruolo primario nella religione ma vengono utilizzati anche per accompagnare il momento del raccolto: ascolta i diversi suoni.

Giochi e attività ludiche

Partita di cricket tra Sri Lanka e India

Il cricket è lo sport nazionale dello Sri Lanka: nel 1996 la nazionale ha vinto la coppa del mondo.

 

Susanthika Jayasinghe è l'unica atleta singalese ad aver vinto delle medaglie olimpiche dal 1948. La sua specialità sono i 100 e 200 metri piani ed in quest'ultima specialità ha vinto la medaglia d'argento alle Olimpiadi di Sydney del 2000.

Feste e riti religiosi

Nello Sri Lanka si celebrano le feste delle quattro principali religioni presenti: Buddhismo, Induismo, Islamismo e Cristianesimo.

Adam's Peak durante una processione notturna

 

Adam's Peak è una montagna alta più di duemila metri che da più di mille anni, tra dicembre e aprile, è luogo di pellegrinaggio per tutte e quattro le religioni praticate in Sri Lanka: scopri perchè!

Festeggiamenti del Giorno dell'Indipendenza

 

 

 

 

 

Tra le feste non religiose molto sentita è quella del giorno dell'Indipandenza, il 4 febbraio in cui si festeggia il momento in cui lo Sri Lanka divenne indipendente dall'Inghilterra nel 1948.

 

giocolieri e acrobati 

Guarda i festeggiamenti durante una festa Buddhista

 

 

 

 

 

 

 

 

In Sri Lanka il ruolo degli elefanti nelle feste è di primaria importanza: guarda le foto!

 

Scuola ed educazione

Lo Sri Lanka vanta una lunga tradizione nell'ambito dell'istruzione: già negli anni sessanta aveva raggiunto un tasso di scolarizzazione elementare superiore al 90%. La scuola pubblica è gratuita dalle elementari all'università e accoglie la gran parte degli studenti.

Guarda le immagini e leggi la storia di questa famiglia per scoprire come vive e quale ruolo ha la scuola nella vita di queste persone.

Fiabe e racconti

Leggi la leggenda raccontata in Sri Lanka su Ganesh, il dio dalla testa di elefante: è proprio uguale a quella che raccontano in India?

Nella raccolta "Fiabe dalle gambe lunghe" si può leggere una storia tradizionale dello Sri Lanka

 

Il film Machan del 2006 prende spunto dalla storia vera di un gruppo di uomini dello Sri Lanka che decidono di tentare la fortuna in Europa fingendosi giocatori della nazionale di pallamano del loro paese: guarda il trailer.

Testimonianze

Leggi questo racconto che descrive lo Sri Lanka, terra "bella, ricca e intensa".

 

Commemorazione delle vittime dello tsunami del 2004

 

 

Nel 2004 un violento tsunami ha devastato le coste meridionali e orientali dello Sri Lanka: leggi i racconti di chi ha vissuto questa esperienza e di chi ha partecipato alla ricostruzione di queste regioni.

 

 

 

 

 

Guarda le immagini e leggi la storia di un coltivatore di riso che per migliorare la vita sua e della sua famiglia ha deciso di diversificare la sua attività grazie ad un essicatoio per le erbe selvatiche.

 

Lavorare con le persone disabili in Sri Lanka e capire le dinamiche delle comunità rurali di questo paese: leggi la semplice testimonianza di due cooperanti.

Lo Sri Lanka attraverso gli occhi dei ragazzi in servizio civile: leggi le diverse testimonianze che raccontano di incontri, esperienze, attività, paesaggi, suoni...

Personaggi

Christopher Gregory Weeramantry

Christopher Gregory Weeramantry è un giudice ed è stato vicepresidente del Tribunale internazionale di giustizia delle Nazione unite: nel 2006 ha ricevuto il premio dell'Unesco per l'educazione alla pace perchè ha fondato il Weeramantry International Centre for Peace Education and Research (Wicper) con lo scopo di diffondere la cultura della pace come unica possibilità di convivenza tra i popoli.

Shereen Xavier (la seconda da sinistra in piedi) con un gruppo di avvocati di tutto il mondo esperti in Diritti Umani

 

 

 

 

 

 

 

Shereen Xavier è la direttrice della Casa per i Diritti Umani e si occupa in particolare delle donne e dei loro diritti garantendo la sua consulenza legale in modo gratuito.