esplora

Paesi | Americhe | Caraibi | Repubblica Dominicana

Ambienti naturali e questione ambientale

IMMAGINI 

Paesaggi marini: le spiagge, il mare e i suoi abitanti. Galleria fotografica sulla penisola di Samana

Uno dei maggiori problemi ambientali è la scarsità di acqua potabile, in particolare nelle aree rurali

L'ambiente di foresta pluviale della Repubblica Dominicana è in pericolo (nel 2005, 28,2% del territorio era coperto da foreste): bonifica e diboscamento (per la produzione di combustibile), sovrappopolamento e povertà reappresentano i maggiori problemi

Lo sviluppo dell'agricoltura, in particolare di piantagioni a monocoltura (caffé, cacao, canna da zucchero) e del turismo ha in parte compromesso l'integrità ambientale del Paese

La Rebubblica Dominicana vanta numerosi parchi e riserve naturali terrestri e marine. Il parco nazionale Armando Bermúdez e José del Carmen Ramírez, la Península de Pedernales, le aree che circondano la città di Constanza e di Jarabacoa sono territori interessanti dal punto di vista naturalistico

Flora, fauna e attività umane

Flora

Flor de la Caoba

Flor de la caoba

La flor de la caoba è il fiore del mogano (Swietenia mahagoni), considerato simbolo nazionale

La vegetazione include pini, cipressi, querce, mogani e palissandri, oltre a numerosi alberi tropicali tra cui banani, manghi, piante d’ananas, frutti della passione

La flora della Repubblica Dominicana vanta centinaia di varietà di orchidee. Nel 2000 è stato trovato un fossile d'ambra all'interno del quale si è conservata un'ape ricoperta di polline dell'orchidea Meliorchis caribea, una specie estinta

 

Albero corallo

A seconda delle zone, crescono alberi corallo (Erythrina Lysistemon), palme reali, mangrovie, piante come il tabacco, la canna da zucchero e la manioca

 

 

Fauna

Cigua palmera

La fauna terrestre è composta di numerosi rettili (serpenti, coccodrilli), uccelli (colibrì, cicogne, pellicani) e farfalle di ogni specie. L'isola Cabrotis, al centro del lago Enriquillo, divenuta Parco nazionale, è la più grande riserva al mondo di coccodrilli americani

Il mammifero più noto della fauna locale è l’aguti, un piccolo roditore

La Cigua Palmera (Dulus dominicus) è un uccello endemico della Repubblica Dominicana e simbolo nazionale

La fauna marina è rappresentata da barracuda, tartarughe, crostacei e megattere, visibili nella baia di Samana durante l'accoppiamento (nella stagione invernale)

Territori urbani

IMMAGINI 

Scatti fotografici a Santo Domingo (guarda il video di una passeggiata nella zona colonial)

Santo Domingo è la capitale della Repubblica Dominicana, l'insediamento europeo nelle Americhe di più antica data. La zona coloniale è particolarmente interessante per l'architettura

Le quattro città più importanti della penisola di Samanà sono Santa Barbara de Samanà, Sanchez, Las Terrenas e Las Galeras. La penisola di Saè una delle mete preferite dai viaggiatori che non amano i resort all inclusive ma che amano viaggiare in maniera indipendente

Altre città della Repubblica Dominicana sono Santiago de los Caballeros, Constanza, Haina, Barahona, La Romana, Manzanillo, Puerto Plata, San Pedro de Macoris, Punta Cana, Bayahibe, Concepción de la Vega

Territori rurali

Sicurezza alimentare 

Avere la “sicurezza alimentare” significa poter disporre sempre degli alimenti necessari per condurre una vita attiva e sana; si basa su tre pilastri: disponibilità, accessibilità, e utilizzo degli alimenti

La provincia di Salcedo è un piccolo territorio rurale caratterizzato dall'isolamento e dall'esodo

La Ruta del cafè è un'iniziativa di turismo responsabile nelle province rurali di Hermanas Mirabal e Monseñor Nouel che mira alla valorizzazione del territorio, alla promozione dei prodotti locali tipici, in particolare il caffè e all'incontro con le comunità agricole

Las Terranas è una località rurale della Repubblica Dominicana (guarda il video)

Attraverso un progetto di sviluppo innovativo, la FAO intende aiutare i paesi dei Caraibi a sfruttare le possibilità della liberalizzazione per migliorare la sicurezza alimentare

Popoli

IMMAGINI 

Sguardi dominicani: scatti fotografici. Volti di Salcedo, provincia rurale della Repubblica Dominicana caratterizzata dalla piantagioni di caffé

I primi abitanti del territorio dominicano appartenevano al grande gruppo degli Indios Aruachi (o Arawak):

Diritti e cittadinanza

Gli immigrati haitiani in Repubblica Dominicana sono numerosi. L'immigrazione haitiana ha origine alla fine del XIX secolo, con lo sviluppo della coltivazione della canna da zucchero (successivamente la manodopera haitiana è stata impiegata anche nelle piantagioni di caffè, banane e riso). Solamente nel 1952 però, sono stati stipulati i primi accordi bilaterali fra i due stati per garantire il flusso dei lavoratori stagionali, ma i diritti di questi lavoratori non sempre sono stati rispettati (abusi, maltrattamenti, espulsioni, ...)

Intervista a Claudio del Punta, regista toscano del film “Haiti chérie” (Ayiti nan kem, cioè Haiti nel cuore) che narra la storia dello sfruttamento dei lavoratori haitiani nelle piantagioni di canna da zucchero della Repubblica Dominicana

Sonia Pierre, direttrice esecutiva dell’organizzazione per i diritti umani Movimento delle donne dominico-haitiane (Mudha), che combatte le discriminazioni nei confronti della comunità haitiana nella Repubblica dominicana è stata il bersaglio di ripetute minacce a causa del suo impegno in favore dei diritti umani (Rapporto 2009 di Amnesty International)

Realtà economica e politica

La Repubblica Dominicana fornisce l'85% delle banane biologiche consumate in Europa; è il secondo esportatore mondiale di banane coltivate con metodi biologici dopo il Perù

La banana biologica è diventata, insieme al cacao e al caffè, la portabandiera delle esportazioni di prodotti non tradizionali dalla Repubblica Dominicana, grazie ad un raccolto record nel 2009, come segnalato dal locale Ministero dell'agricoltura

Il caffé ha fatto della Repubblica Dominicana una terra dalla grande tradizione cafetalera

Monete e banconote

Il Peso Domenicano è la valuta ufficiale della Repubblica Dominicana

Cibo, alimentazione e ricette

La cucina dominicana, saporita e variopinta, ha origini nella tradizione creola e prevede l’impiego di una gran varietà di frutta e verdura

I piatti tipici dominicani sono un mix della cucina indigena dei Tainos, della tradizione gastronomica spagnola e africana. Più recentemente, si sono anche aggiunte influenze della cucina haitiana, cocola (il termine dominicano indica genericamente la popolazione di origine afro-antillana), araba e cinese

La bevanda nazionale è il rhum (ricavato dalla distillazione dello zucchero di canna). Anche la birra è una bevanda molto popolare. Tra le birre più bevute, al primo posto vi è la "Presidente", riconoscibile grazie alla bottiglia di colore verde brillante; esistono, poi, altre marche locali come la "Bohemia" e "Soberana" ed alcune marche internazionali

Interessante ricetta da provare è l'ananas ripieno

Case e insediamenti umani

Due sono le tipologie tipiche di abitazione dominicana: una a pianta circolare e tetto conico chiamata “caney”, ed un’altra rettangolare chiamata “bohío”, con tetto a due acque e veranda sulla facciata

Arte tradizionale e moderna

La Repubblica Dominicana è stato il primo insediamento abitato europeo. In particolare, la consolidata presenza spagnola ha particolarmente influenzato la vita artistica e letteraria che si è, poi, intrecciata con quella dei due gruppi etnici creolo e nero contribuendo alla nascita di una cultura originale

Leggi le biografie di alcuni maestri della pittura dominicana

L’artigianato locale consiste in oggetti fatti con il frutto del “higuero” (Crescentia Portoricensis) ed intagliati, artigianato neo taino in pietra, legno e terracotta, tappeti e tovaglie di cotone e sisal, cappelli in fibra vegetale ed articoli di vario tipo fatti con il cocco. L’artigianato dominicano è una miscellanea di tendenze taine, spagnole ed africane

 

Musiche e danze

La tradizione musicale della Repubblica Dominicana si caratterizza per una grande varietà e ricchezza a livello ritmico, armonico e strumentale. Strumenti come la guira, il tamburo e la fisarmonica sono elementi essenziali nella musica. Alcuni dei generi più conosciuti sono la bachata, il son, il merengue e la salsa (Cuco Valoy è uno dei maggiori interpreti) che occupano un posto molto importante nell’identità nazionale di tutti i dominicani

Il merengue è un ballo folcloristico molto diffuso e considerato quasi unanimamente come il ballo nazionale. Milly Quezada è considerata la "regina del merengue" (leggi la biografia)

La bachata è un genere musicale nato in Repubblica Dominicana all'inizio del Novecento dal quale ebbe vita il relativo ballo (guarda il video)

Giochi e attività ludiche

Il "calito meme", la "puerca paria", la "marequita ya se va" e la "rueda" sono alcuni giochi diffusi in Repubblica Dominicana

Il giardino fiorito è un gioco di gruppo che stimola la memoria

I Giochi panamericani sono, dopo quelli olimpici, la maggiore manifestazione sportiva multi-disciplinare in termini di nazioni partecipanti: organizzati ogni quattro anni, nell'anno precedente quello delle Olimpiadi, vedono in competizione atleti dei paesi del continente americano. Fra gli sport rappresentati ve ne sono alcuni tipicamente latino-americani, come ad esempio la palla basca

Feste e riti religiosi

Il Festival del Merengue è una delle attrazioni di Santo Domingo e si svolge nel mese di luglio

Tra le feste dominicane, le più sentite oltre al Festival del Merengue sono: la Semana Santa celebrata in tutto il paese, le feste patronali, le celebrazioni Gagá ed il Carnevale, apoteosi delle feste dominicane

Fiabe e racconti

La cultura dominicana è ricca di miti e credenze. Particolarmente diffuso il mito delle ciguape, strane donne selvagge che vivono nelle montagne e possiedono poteri magici

Arcipelago mangrovia. Narrativa caraibica e intercultura” è un libro di Di Gregorio Rita, Di Sapio Anna, Martinenghi Camilla nel quale i Paesi dei Caraibi sono raccontati come luogo della memoria storica, anche tragica, di mescolamento culturale, di meticciato, e non solo come spiagge bianche, palme, ibiscus, rhum e del reggae

Gli Arawak, i primi abitanti delle isole caraibiche, esistono oggi solo nel ciclo de “I corsari delle Antille”, una raccolta di romanzi per ragazzi di Emilio Salgari (scritti tra il 1898 e il 1908): Il corsaro nero; La regina dei caraibi; Jolanda, la figlia del corsaro nero; Il figlio del corsaro rosso; Gli ultimi filibustieri

Il libro “Suite caribeana” descrive le più belle avventure caraibiche di Corto Maltese, il marinaio creato nel 1967 da Hugo Pratt (fumettista veneziano, 1927 – 1995). Con il suo fascino avventuroso e travolgente, con il suo bagaglio di ironie e disillusioni, sogni e segreti, Corto va alla ricerca di tesori misteriosi o di civiltà scomparse nel nulla. Nel libro “Lontane isole del vento” sono raccolte le avventure del marinaio nelle Piccole Antille

Testimonianze

Natalie Félix racconta la sua storia di vita e quella di un mondo rurale in difficoltà a seguito della crisi dell'industria dello zucchero

La storia della lotta giornaliera di Ana Nelida Herasme Ferreras che vive nel villaggio di El Estero, nella regione sudoccidentale della Repubblica Dominicana

Intervista a Claudio del Punta, regista toscano del film “Haiti chérie” (Ayiti nan kem, cioè Haiti nel cuore) che narra la storia dello sfruttamento dei lavoratori haitiani nelle piantagioni di canna da zucchero della Repubblica Dominicana

Personaggi

R. L. Trujillo

Rafael Leónidas Trujillo Molina (24 ottobre 1891 – 30 maggio 1961) è stato un politico dominicano, dittatore per oltre trent'anni della Repubblica Dominicana

Félix Sánchez è un atleta dominicano, dominatore della specialità dei 400 m ostacoli dal 2001 al 2004 con 43 vittorie consecutive

Juan Luis Guerra (Santo Domingo, 7 gennaio 1957) è un cantante e musicista dominicano; è tra i principali rappresentanti della musica dei Caraibi (ascolta la musica di Guerra)