esplora

Paesi | Americhe | Caraibi | Dominica

Ambienti naturali e questione ambientale

Dominica è considerata "l'isola della natura" (leggi la scheda)

Pirati dei Caraibi 

Per le sue caratteristiche ambientali, l'isola è stata in parte il set cinematografico della trilogia "I pirati dei Caraibi" della Walt Disney

La Legge sui Parchi Nazionali e le Aree Protette è entrata in vigore nel 1975, e regola la gestione e il controllo delle attività svolte all'interno del sistema di parchi nazionali e aree protette sull'isola

Tra i parchi spicca il Parco nazionale Morne Trois Pitons, protetto dall’UNESCO, sopratutto per i suoi geyser e laghi di fango, oltre che per le cascate e i laghi (carta del parco)

Il Cabrits National Park e la zona del Fiume Layou sono esempi di ambienti naturali dalla caratteristica vegetazione tropicale

Flora, fauna e attività umane

FLORA

Pappagallo Sisserou

L 'albero più diffuso sull 'isola è il gigantesco albero della gomma (Hevea brasiliensis), tradizionalmente usato per costruire le piroghe (leggi la storia della gomma)

IMMAGINI 

La vegetazione tropicale di Dominica

La pianta che produce i fiori "nazionali" di Dominica è il bwa kwaib (Sabinea carinalis), o albero dei Caribi, un arbusto a foglie decidue endemico dell'isola che cresce sulla costa occidentale, più arida. Da febbraio a giugno, i suoi rami si ricoprono di fiori rossi

FAUNA

Rana pollo delle montagne

Il pappagallo Sisserou (Amazona imperialis) è una specie endemica dell'isola di Dominica ed è in via d'estinzione

La rana pollo delle montagne (Leptodactylus fallax) è una specie rara di anfibio che vive solo a Dominica e Montserrat (è anche il piatto nazionale di Dominica ed ha un forte valore culturale); è tra le più grandi al mondo

Territori urbani

Roseau (leggi la scheda in inglese), la capitale (guarda alcuni scorci) e Portsmouth sono le principali città dell'isola

Territori rurali

Piantagione di banane

Sicurezza alimentare 

Avere la “sicurezza alimentare” significa poter disporre sempre degli alimenti necessari per condurre una vita attiva e sana; si basa su tre pilastri: disponibilità, accessibilità, e utilizzo degli alimenti

IMMAGINI 

Il sistema economico dipende in larga parte dall'agricoltura, specialmente dalla coltivazione delle banane: 900 piccoli produttori producono 17.000 tonnellate di banane destinate all'esportazione nel Regno Unito (ascolta le storie di alcuni di questi produttori, in inglese)

Attraverso un progetto di sviluppo innovativo, la FAO intende aiutare i paesi dei Caraibi a sfruttare le possibilità della liberalizzazione per migliorare la sicurezza alimentare

Popoli

Gli Arawak (Aruachi in italiano), conosciuti anche come Arahuacos o Aruacos (da aru, ovvero fiore di manioca) sono i popoli che abitavano i Caraibi prima dell’arrivo di Cristoforo Colombo. Gli Arawak appartengono alla famiglia linguistica Arawakan (la lingua arawak è a rischio di estinzione).

Tra questi popoli si distinsero:

  • i Taino che si erano stanziati nelle Grandi Antille (Cuba, Giamaica, Haiti, Rep. Dominicana) tra cui i Lucayan alle Bahamas e i Bimini in Florida.
  • i Nepoya e i Suppoyo nell'isola di Trinidad
  • gli Igneri, che si pensa avessero preceduto i Caribi nelle Piccole Antille (Antigua e Barbuda, St. Kitts e Nevis, Dominica, St. Lucia, St. Vincent e Grenadine, Grendada, Barbados), assieme ad altre etnie, tra cui i Lokono (autodefinizione di Arawak), che si erano stabiliti lungo le coste orientali dell'America meridionale fino ai confini dell'attuale Brasile

IMMAGINI 

Volti di donne e uomini di Dominica vestiti con gli abiti tradizional; Dominica negli sguardi e nei sorrisi dei suoi abitanti

Sull'isola vivono circa 3.000 Caribi, nome attribuito dagli europei ai Kalinago, che significa "uomo buono, pacifico", il popolo precolombiano originario delle isole caraibiche e dal quale prendono il nome

La maggior parte della popolazione di Dominica è creola e parla il Kwéyòl (creolo) derivato dal francese e parlato nelle Antille

Realtà economica e politica

Il sistema economico dipende in larga parte dall'agricoltura, specialmente dalla coltivazione delle banane: 900 piccoli produttori producono 17.000 tonnellate di banane destinate all'esportazione nel Regno Unito (ascolta le storie di alcuni di questi produttori, in inglese)

Il Paese aderisce all’ALBA (di recente Alleanza bolivariana per le Americhe, conosciuta come Alternativa bolivariana per le Americhe) nata nel 2004 per iniziativa di Venezuela e Cuba. È un progetto di integrazione e cooperazione politica, economica e sociale tra i Paesi dell’America Latina e dei Caraibi nato come risposta alternativa all’ALCA (l’Area di libero commercio delle Americhe) appoggiata dagli Stati Uniti. Gli altri Stati aderenti all’ALBA sono: Venezuela, Cuba, Bolivia, Honduras, Ecuador, St. Vincent e Grenadine, Antigua e Barbuda

Monete e banconote

Il Dollaro dei Caraibi Orientali è la valuta ufficiale degli otto membri della Organizzazione degli Stati dei Caraibi Orientali (OECS): Antigua e Barbuda, Dominica, Grenada, Saint Kitts e Nevis, Saint Lucia, Saint Vincent e Grenadine e i due territori britannici d'oltremare (Anguilla e Montserrat)

Il Dollaro dei Caraibi Orientali è stato introdotto il 6 ottobre 1965 con una parità di 1,7134 Dollari dei Caraibi Orientali per 1 Dollaro USA. Nel 1979 il Dollaro dei Caraibi Orientali è stato ancorato al Dollaro USA, valuta di intervento, al rapporto di 2,70 Dollari dei Caraibi per 1 Dollaro USA

Il sucre è la "moneta virtuale" (come l'ECU, l'Unità di conto dell'Unione Europea) adottata nell'aprile 2009 dall'ALBA, l'Alternativa bolivariana per le Americhe (di cui fanno parte Venezuela, Cuba, Bolivia, Dominica, Honduras, Nicaragua, e di recente Ecuador, St. Vincent e Grenadine, Antigua e Barbuda); si tratta diuna valuta da utilizzare per l'interscambio tra i paesi membri per fronteggiare la crisi mondiale e ridurre la dipendenza dal dollaro americano nello scambio commerciale del continente

Cibo, alimentazione e ricette

Piatto nazionale

La cucina locale è un insieme di cucina francese, caraibica e dell'Africa occidentale. Così tra le numerose specialità, troverete il builjow (pesce volante servito con bignè di pane), il granchio farcito o la zuppa di calalou (foglie del taro, Colocasia esculenta)

Il piatto nazionale è il "mountain chicken" a base di cosce di rana fritte o rosolate, accompagnato da salsa creola (la rana pollo delle montagne utilizzata per questo piatto è una specie di anfibio che vive solo a Dominica e Monseratt)

La birra locale è la kubuli, dal nome precolombiano della Dominica "Wai'tu kubuli" che significa "il suo corpo è grande"

Case e insediamenti umani

Interessanti disegni di una tenuta agricola di origine francese del XVIII secolo, la Bois Cotlette (dal nome comune della pianta diffusa nell'area, la Citharexylum spinosum)

L'architettura tradizionale creola è riconoscibile in alcuni esempi di abitazioni nella città di Roseau

Ultima isola ad essere stata colonizzata, Dominica vanta edifici che non superano i duecento anni: gli edifici coloniali sono la testimonianza di un passato ancora vivo

Arte tradizionale e moderna

I cesti e gli oggetti d’artigianato in legno scolpito sono tipici della cultura dei Caribi (Kaliganos), popolo precolombiano che ha dato il nome a queste isole

Guarda alcune opere dell'artista dominicano Lennox Honychurch

Musiche e danze

Il calypso è un genere musicale che appartiene alla cultura afroamericana delle isole dei Caraibi

Lo zouk (nella lingua creola significa festa) nasce da una miscela di ritmi, musiche e stili africani, caraibici ed europei; emerge nel 1982 grazie al contributo dei Kassav', gruppo caraibico fondato nel 1979 da Pierre-Edouard Décimus (ascolta il ritmo zouk). La musica zouk viene ballata in coppia

La musica lavway (in lingua creola) accompagna la danza bélé originaria dell'Africa occidentale (guarda il video)

Giochi e attività ludiche

I Giochi panamericani sono, dopo quelli olimpici, la maggiore manifestazione sportiva multi-disciplinare in termini di nazioni partecipanti: organizzati ogni quattro anni, nell'anno precedente quello delle Olimpiadi, vedono in competizione atleti dei paesi del continente americano. Fra gli sport rappresentati ve ne sono alcuni tipicamente latino-americani, come ad esempio la palla basca

Feste e riti religiosi

Il Carnevale è una delle manifestazioni più partecipate dell'isola (guarda una parata del Carnevale 2009 lungo le strade di Roseau): foto dei partecipanti con i costumi della festa

Dominica ospita il Festival mondiale della musica creola che si svolge nell'ultima settimana di ottobre

Fiabe e racconti

Arcipelago mangrovia. Narrativa caraibica e intercultura” è un libro di Di Gregorio Rita, Di Sapio Anna, Martinenghi Camilla nel quale i Paesi dei Caraibi sono raccontati come luogo della memoria storica, anche tragica, di mescolamento culturale, di meticciato, e non solo come spiagge bianche, palme, ibiscus, rhum e del reggae

Gli Arawak, i primi abitanti delle isole caraibiche, esistono oggi solo nel ciclo de “I corsari delle Antille”, una raccolta di romanzi per ragazzi di Emilio Salgari (scritti tra il 1898 e il 1908): Il corsaro nero; La regina dei caraibi; Jolanda, la figlia del corsaro nero; Il figlio del corsaro rosso; Gli ultimi filibustieri

Il libro “Suite caribeana” descrive le più belle avventure caraibiche di Corto Maltese, il marinaio creato nel 1967 da Hugo Pratt (fumettista veneziano, 1927 – 1995). Con il suo fascino avventuroso e travolgente, con il suo bagaglio di ironie e disillusioni, sogni e segreti, Corto va alla ricerca di tesori misteriosi o di civiltà scomparse nel nulla. Nel libro “Lontane isole del vento” sono raccolte le avventure del marinaio nelle Piccole Antille

Testimonianze

Il racconto di un viaggio nell'isola di Dominica non ancora assediata dal grande turismo "...Dei numerosi isolotti delle "Piccole Antille" che ho avuto il piacere di visitare, la Dominica è sicuramente la più incontaminata e selvaggia"

Personaggi

Jean Rhys (Roseau, 1890 - Devon, 1979) è il nome d'arte di Ella Gwendolen Rees Williams, la scrittrice più famosa dell'isola. Il suo maggior successo è "Il grande mare dei Sargassi” pubblicato nel 1966

Lemuel McPherson Christian (1913 - 2000) è un musicista nato a Saint Kitts, ma vissuto a Dominica, che ha composto l'inno nazionale "Isle of Beauty, Isle of Splendour"