conosci

Paesi | Americhe | Caraibi | Trinidad e Tobago

Carta d'identità

Bandiera:
Capitale: Port-of-Spain
Area del Paese in chilometri quadrati: 5130
Numero degli abitanti del Paese per ogni chilometro quadrato: 258
Forma di governo: Democrazia Parlamentare
Data dell'indipendenza: 31 Agosto 1962
Indipendenza da: Regno Unito
Moneta: Tobago

Spazio fisico

Testo completo:

Morfologia. L'isola di Trinidad, di gran lunga la più estesa (4.827 km 2 ) e la più importante da ogni punto di vista, dista appena 15 km dalla costa venezuelana, all'estremità orientale dell'ampio Golfo di Paria, pressoché di fronte al delta dell'Orinoco. Parallelamente alle coste settentrionale di Trinidad, alte e rocciose, corre con andamento orientale-occidentale una catena montuosa di modesta altitudine, la Northern Range (massima cima è il Monte Aripo, 940 m); per il resto l'isola è quasi interamente pianeggiante. Più decisamente montuosa è la piccola isola di Tobago (301 km 2 ), situata una trentina di km a nord-est di Trinidad e dominata dalla Main Range (566 m). Dal punto di vista geologico, i rilievi delle due isole si ricollegano alle vicine catene venezuelane di cui rappresentano il naturale prolungamento; sono costituiti da formazioni sedimentarie mesozoiche, prevalentemente calcari, insieme con depositi soprattutto cenozoici.

Clima e flora. Le due isole hanno un clima di tipo nettamente subequatoriale, con temperature medie annue costantemente superiori ai 27 °C e debolissime escursioni termiche. Nel complesso le precipitazioni annue superano i 2.000 mm nella parte orientale delle isole, esposta al soffio costante dell'aliseo di nord-est; relativamente meno piovose sono invece le riparate estremità occidentale, dove cadono annualmente in media 1.300 mm di pioggia. Soprattutto a Tobago (Trinidad è infatti largamente coperta da piantagioni) la vegetazione è caratterizzata ancora da dense foreste pluviali sempreverdi, dove crescono il mango, il tamarindo, l'albero del pane e varie essenze pregiate. Non mancano lungo le paludi e le lagune costiere folte associazioni di mangrovie.

Idrografia. Data la modesta estensione del territorio insulare, i corsi d'acqua, pur numerosi e ricchi d'acqua per le copiose precipitazioni, hanno un percorso molto breve e quindi scarsa importanza economica; i principali fiumi di Trinidad sono il Caroni, che convoglia le acque del settore nord-occidentale dell'isola, l'Ortoire e l'Oropuche, che sfociano invece sulla costa orientale.

Ambiente umano

Testo completo:

 

Popolamento e composizione. La popolazione di Trinidad era costituita originariamente da genti indigene appartenenti a gruppi arauchi e caribi; i loro primi contatti con gli Europei risalgono al 1498 quando l'isola fu scoperta da Cristoforo Colombo . La prima colonizzazione su larga scala cominciò tuttavia soltanto a partire dagli ultimi anni del XVIII secolo, quando vi affluirono numerosi immigrati, in gran parte francesi, che avviarono una fiorente agricoltura di tipo commerciale. La nuova attività di piantagione fu in gran parte opera di schiavi neri, che subito divennero una parte cospicua della popolazione. Una seconda importante ondata immigratoria si verificò nella seconda metà del secolo scorso, interessando, sino al 1917, ben 150.000 persone (indiani, cinesi, levantini ecc.). Anche a Tobago, la cui prima colonizzazione risale al 1632, l'apporto immigratorio fu sempre cospicuo. La popolazione del Paese si presenta oggi etnicamente molto composita: i gruppi più consistenti sono quelli degli indiani (40%) e dei neri di origine africana (40%), seguiti dai meticci (18%) e da piccole minoranze di bianchi, cinesi ecc.

Sviluppo demografico. Negli ultimi anni gli incrementi demografici del Paese sono stati relativamente contenuti, ma la popolazione supera però ormai il milione di abitanti. Su Trinidad la contea più densamente popolata è quella di Saint George, lungo la costa nord-occidentale dell'isola; relativamente meno popolata è Tobago. Tre sono i centri cui fa capo l'organizzazione territoriale di Trinidad: Port of Spain, la vivace capitale, polo economico del Paese, San Fernando, affacciato al Golfo di Paria, e Arima, nell'interno; a Tobago i centri principali sono tutti costieri, come Scarborough , il più importante, e Charlotteville.

Aspetti economici

Testo completo:

Una straordinaria vivacità economica caratterizza il piccolo Stato caribico, cui il petrolio, estratto in quantitativi relativamente elevati, ha consentito per alcuni anni un discreto benessere, senza peraltro aver risolto le gravi diseguaglianze sociali. Ma i giacimenti di petrolio vanno esaurendosi e, nonostante il governo si sia impegnato nel sostenere l'industria, il reddito è diminuito. Il turismo, in continua espansione, è un settore economico di grande importanza, poiché fornisce al Paese un buon apporto di valuta.

Agricoltura. Nell'agricoltura, particolare importanza, anche se inferiore a quella di un tempo, ha la canna da zucchero; tra le altre colture prevalgono cacao, caffè, agrumi, banane, palma da cocco, riso, pomodori; il Paese deve tuttavia importare ingenti quantitativi di prodotti alimentari, cereali soprattutto. Benché boschi e foreste coprano il 46% della superficie territoriale, scarso rilievo presenta lo sfruttamento forestale,in quanto sono pressoché assenti le essenze pregiate; discreto è invece il patrimonio zootecnico, con prevalenza di bovini, di suini, caprini e di volatili da cortile, mentre molto limitata è l'attività peschereccia.

Risorse minerarie. L'estrazione, la raffinazione e il commercio del petrolio sono gestiti dall'ente di Stato TRINTOC (Trinidad and Tobago Oil Company): al petrolio (la cui produzione è però in continua diminuzione, tanto che è previsto l'esaurimento dei giacimenti) si associa il gas naturale. Importante è anche la produzione di asfalto, proveniente dal deposito naturale di Pitch Lake, uno dei più grandi del mondo.

Industria. Le attività industriali sono di particolare rilievo nel settore petrolchimico (le tre raffinerie di Point Fortin, Pointe-à-Pierre, La Brea lavorano anche greggio d'importazione) e chimico (prodotti farmaceutici, fertilizzanti, materie plastiche); nel 1981 è entrato in funzione un complesso siderurgico. Si annoverano inoltre cementifici e fabbriche di materiali da costruzione, nonché una vasta gamma di industrie che lavorano i prodotti agricoli: manifatture di tabacchi, birrifici, zuccherifici, distillerie di alcol che producono rhum e soprattutto angostura, un liquore amaro tipico del Paese e il cui principale ingrediente è un'essenza estratta dalla corteccia della Cusparia trifoliata.

Comunicazioni e commercio. Le vie di comunicazione sono piuttosto efficienti. Una buona rete stradale (8.200 km) garantisce gli scambi interni; i collegamenti con l'estero sono assicurati dai servizi marittimi (i principali porti sono Port of Spain, Pointe-à-Pierre e Point Lisas a Trinidad, Scarborough a Tobago) e aerei, i quali fanno capo eminentemente all'aeroporto internazionale di Piarco a Trinidad. Gli scambi con l'estero si svolgono per gran parte con gli Stati Uniti:il Paese esporta prodotti petroliferi, quindi prodotti chimici, ghisa e acciaio, prodotti alimentari ecc., mentre importa in prevalenza macchinari e mezzi di trasporto, combustibili, manufatti vari. Considerevole importanza ha il turismo, favorito da ottime attrezzature ricettive.

Storia

Testo completo:

e isole di Trinidad e Tobago vennero scoperte da C. Colombo nel 1498 e colonizzate dalla Spagna. Passate alla Gran Bretagna nel 1797, conobbero un certo sviluppo a partire dal sec. XIX grazie alla produzione di cacao, canna da zucchero, rhum e poi petrolio. Dal 1956 al 1986 la guida politica delle isole venne esercitata dal Movimento Nazionale del Popolo (PNM) dell'intellettuale nero marxista E. Williams, che nel 1962 ottenne l'indipendenza e nel 1972 proclamò la repubblica. Dal 1986 T. e T. ha visto alternarsi al potere il PNM (portatosi su posizioni socialdemocratiche) e il Congresso Nazionale Unito, mentre sono cresciute le istanze autonomiste di Tobago.

Popolazione

(?)
Numero degli abitanti del Paese: 1341465
(?)
Percentuale degli abitanti del Paese che vivono nella citta': 13,71
(?)
Gruppi etnici piu' numerosi nel Paese:

Indiani (Asia meridionale) 40%, africani 37,5%, Misti 20,5%, altri 1,2%, non specificati 0,8%

(?)
Lingua piu' diffusa e altre minoranze linguistiche:

Inglese (ufficiale), Hindustani caraibico (dialetto della lingua Hindi), francese, spagnolo e cinese

(?)
Religioni:

Cattolici 26%, Hindu 22,5%, Anglicani 7,8%, Battisti 7,2%, Pentecostali 6,8%, Musulmani 5,8%, Avventisti del settimo giorno 4%, altri Cristiani 5,8%, altre 10,8%, non specificate 1,4%, nessuna 1,9%

Demografia

(?)
Crescita in un anno del numero di abitanti (in percentuale): 0,39
(?)
Numero di bambini nati in un anno ogni 100.000 abitanti: 14,89
(?)
Numero di morti in un anno ogni 100.000 abitanti: 7,99

Media dell'area geografica: 5.5238461127648 (su un totale di 13 stati)

(?)
Numero di bambine che sono morte prima di aver compiuto cinque anni, ogni 1000 bambini nati: 10,50
(?)
Numero di bambini che sono morti prima di aver compiuto cinque anni, ogni 1000 bambini nati: 14,20
(?)
Numero medio di figli per donna: 1,64
(?)
Rapporto tra i sessi: 94,03
(?)
Rapporto tra i sessi alla nascita: 1,04
(?)
Eta' mediana degli abitanti del Paese : 30,76
(?)
Numero di anni che potrebbe ragionevolmente vivere un bambino che nasce oggi: 65,80
(?)
Numero di anni che potrebbe ragionevolmente vivere una bambina che nasce oggi: 72,90

Indice di sviluppo umano

(?)
Posizione / 179: 67

Indicatori economici

(?)
Valore dei beni e dei servizi prodotti in un determinato intervallo di tempo in un Paese: 22,58
(?)
Valore dei beni e dei servizi disponibili in media per ogni abitante in un anno: 17.060,00
(?)
Percentuale della spesa annuale dello Stato per la salute dei cittadini : 6
(?)
Percentuale della spesa annuale dello Stato per l' istruzione dei cittadini : 13
(?)
Percentuale della spesa annuale dello Stato per le armi e l'esercito : 3
(?)
Quantita' di denaro che e' stata prestata al Paese da governi, enti pubblici o privati di altri Paesi: 0,00
(?)
Differenza tra il numero di persone immigrate nel Paese e il numero di persone emigrate dal Paese: -19806
(?)
Percentuale degli abitanti del Paese che dispone di meno di 2 $ al giorno a testa: 4

Indicatori socio-sanitari

(?)
Percentuale dei bambini vaccinati a spese dello Stato contro le principali malattie infettive (tutti gli altri non vengono vaccinati): 100
(?)
Percentuale delle donne incinte che riceve assistenza gratuita durante la gravidanza e il parto (e altre donne non ricevono assistenza): 96
(?)
Percentuale di abitanti delle citta' che ha facilmente a disposizione acqua potabile (tutti gli altri non hanno accesso ad acqua potabile): 98
(?)
Percentuale di abitanti della citta' che ha a disposizione servizi igienici adeguati ed una rete fognaria (tutti gli altri non hanno servizi igienici): 93
(?)
Percentuale di tutti gli abitanti del Paese che ha facilmente a disposizione acqua potabile (tutti gli altri non hanno accesso ad acqua potabile): 94
(?)
Accesso impianti igienici adeguati (% urbana): 92
(?)
Percentuale di abitanti delle zone rurali che ha a disposizione servizi igienici adeguati ed una rete fognaria (tutti gli altri non hanno servizi igienici): 92
(?)
Accesso impianti igienici adeguati (% totale): 92

Istruzione

(?)
Percentuale della popolazione femminile tra i 15 e i 24 anni che sa leggere e scrivere (tutti le altrei sono analfabete): 100
(?)
Percentuale della popolazione maschile tra i 15 e i 24 anni che sa leggere e scrivere (tutti gli altri sono analfabete): 100
(?)
Percentuale di bambine e bambini iscritti alla prima classe della scuola elementare che raggiungono il quinto anno (tutti gli altri non terminano le elementari): 93
(?)
Percentuale delle bambine iscritte alla scuola elementare tra coloro che hanno l'eta' prevista (tutte le altre non vanno a scuola): 94
(?)
Percentuale dei bambini iscritti alla scuola elementare tra coloro che hanno l'eta' prevista( tutti gli altri non vanno a scuola): 97

Comunicazioni

(?)
Numero linee telefoniche ogni 100 abitanti: 21,69
(?)
Numero di telefoni cellulari ogni 100 abitanti: 135,64
(?)
Percentuale degli abitanti del Paese che ha accesso a Internet e lo usa (tutti gli altri non hanno accesso ad Internet): 55,20

Trasporti

(?)
Chilometri di strade ogni 100 Km quadrati:

 

(?)
Chilometri di rete ferroviaria ogni 100 Km quadrati:

-