esplora

Paesi | Americhe | America meridionale | Ecuador

Ambienti naturali e questione ambientale

Il territorio dell'Ecuador comprende tre regioni distinguibili in base alle condizioni morfologiche ed ambientali:

  1. ad ovest la costa
  2. al centro la Sierra
  3. ad est, verso il bacino Amazzonico, la zona chiamata Oriente

 

 

L' Ecuador è caratterizzato da una modesta attività vulcanica testimoniata dal risveglio di alcuni vulcani: il Pichincha (nel 1999) e il Reventador (nel 2002). Il vulcano più alto è il Chimborazo (6310m), il punto più lontano dal centro della terra, mentre il secondo è il Cotopaxi; il vulcano Sangay è uno dei piu' attivi di tutte le Ande ed è pericoloso a causa delle continue esplosioni.

Vulcano Chimborazo

 

Gravi problemi affliggono l'Ecuador dal punto di vista ambientale, primo fra tutti la deforestazione; negli altipiani è sparita gran parte della foresta, di cui restano macchie sporadiche limitate a riserve, parchi e aree protette

 

 

Anche la sopravvivenza dell'ecosistema della costa è a rischio poichè sono praticamente scomparse le foreste di mangrovie per lasciar spazio agli allevamenti di gamberetti, un'attività che comporta gravi impatti ambientali

Le autorizzazioni fornite dal governo alle esplorazioni petrolifere, inoltre, incoraggiano la colonizzazione e il disboscamento senza alcuna preoccupazione relativamente alle conseguenze sulla foresta Amazzonica:

 

  1. il progetto relativo alla costruzione dell'Oleodotto per il greggio pesante (OCP) lungo oltre 500km per il trasporto del greggio pesante, ad esempio, ha sollevato reazioni molto forti nelle comunità locali coinvolte a causa delle conseguenze ambientali ad esso connesse

 

Situate a circa 1000km dalle coste ecuadoriane troviamo le 14 isole vulcaniche meglio conosciute come arcipelago delle Galapagos. Esse sono note in tutto il mondo per la grande varietà di specie endemiche di animali e vegetali, dalla cui osservazione Charles Darwin ha tratto ispirazione per la formulazione della teoria dell'evoluzione nell'opera L'origine delle specie

 

 

 

 

 

 

 

Flora, fauna e attività umane

L'ampia varietà di climi e di habitat presenti in Eucador ha permesso lo sviluppo di numerose specie di animali e vegetali. Le isole Galapagos, in questo senso, rappresentano un vero tesoro di biodiversità che furono oggetto di studio del celebre Charles Darwin

 

Flora

Una stima del numero totale di piante conta tra le 16.000 e le 18.000 specie; di queste, circa 230 famiglie sono piante vascolari (felci, licofite e varie piante appartenenti al genere equisetum). La foresta Amazzonica rappresenta un ecosistema estremamente ricco: in un solo ettaro di foresta ecuadoriana si contano più di 300 specie di alberi e piante rampicanti, delle quali, gran parte è costituita da palme dell'altezza di oltre 30m

 

Il Paese è inoltre ricco di alberi dal legno tra i più pregiati, quali il mogano, l’ebano, la rovere, l’alloro, la cannella, l’albero del pane, il balsamo, il mandorlo ed alcune specie di fiori come le magnolie e le orchidee

 

Le coste del Paese sono caratterizzate da un ricco ecosistema la cui sopravvivenza, tuttavia, è in grave pericolo: le foreste di mangrovie stanno quasi completamente scomparendo per lasciare spazio agli allevamenti di gamberetti

 

 

Fauna

Iguana rosa, specie di recente scoperta

La fauna ecuadoriana è abbondante ed eterogenea; tra le specie di grossa taglia si trovano orsi, giaguari e linci; nelle zone costiere vivono diversi tipi di rettili, tra i quali lucertole, serpenti e coccodrilli

 

 

La vera e propria ricchezza dell'Ecuador in termini di biodiversità si trova alle isole Galapagos, habitat singolare grazie all'abbondanza di specie di flora e fauna uniche al mondo, come le celebri tartarughe giganti e le iguane, veri e propri simboli delle isole

 

Territori urbani

La capitale dell' Ecuador è Quito, affascinante città circondata da vulcani, situata a 2800m di altitudine. Il cuore della città è piazza Independencia, con la sua Cattedrale e il Palazzo del Governo

Panoramica di Quito

 

Cuenca

Il vero "tesoro escondido dell'Ecuador" è Cuenca, elegantissima città situata a 2.549m di altitudine e rivale di Cuzco, l'antica capitale dell'Impero Inca

 

Seconda città dell’Ecuador per importanza, Guayaquil, è la città e porto più grande e popolosa nonchè maggior centro economico e commerciale del Paese. La struttura della città, nel tipico stereotipo della metropoli sudamericana, mostra la presenza, in spazi ristretti, di pochi ricchi e moltissimi poveri, con i palazzi del centro e le lussuose ville rinchiuse in cittadelle vigilate, che cedono il posto nelle zone periferiche alle capanne di canna di bambù di immense baraccopoli

Periferia di Guayaquil

Territori rurali

L'Ecuador è un paese in prevalenza dedito all'agricoltura, nonostante il settore agricolo sia poco sviluppato e rivolto prevalentmenete alla sussistenza (soprattutto nella zona della Sierra, tra le più popolate).

Difesa delle mangrovie in nome della sovranità alimentare 

L'Ecuador ri-foresta le aree gravemente danneggiate dagli allevamenti di gamberi nel nome della sovranità alimentare

 

I prodotti della Sierra sono perlopiù destinati al consumo locale (mais, frumento, patate) mentre sulla costa prevalgono le colture destinate a prodotti da esportazione: cacao, caffè e banane nelle cui piantagioni spesso la gente lavora in condizioni di schiavitù

 

Un orto per la scuola 

Progetto di cooperazione promosso da Ucodep per lo sviluppo umano attraverso il miglioramento e la divesificazione delle produzioni agricole nel cantón Cotacachi (Imbabura)

 

Le condizioni climatiche, di luminosità e temperatura dell'Ecuador sono i fattori alla base dell'ingente coltivazione di rose, prodotto di cui il Paese è tra i principali sportatori; tali caratteristiche climatiche, sommate al basso costo della terra e della manodopera, costituiscono gli elementi essenziali che hanno portato alla massiccia diffusione della cotivazione di piante di eucalipto. L'Eucalipto fu introdotto in Ecuador nel 1865 con obiettivi sia di riforestazione che per la produzione di legna e materiale da costruzione; pare, tuttavia, che la missione delle imprese coinvolte non sia propriamente di sensibilizzazione socio-ambientale

 

La monocoltura massiva porta con sé effetti ambientali ricorrenti e permanenti, che compromettono irreparabilmente i livelli di biodiversità delle zone interessate alla piantagione, danneggiando di riflesso le comunità residenti

 

 

 

Popoli

Mappa dei popoli indigeni dell'Ecuador

La maggioranza della popolazione dell'Ecuador è costituita da meticci che rappresentano anche la parte privilegiata della società rispetto alla minoranza indigena

 

La maggiorparte degli indigeni è di lingua Quechua e si concentra sugli altipiani; tra i popoli dell'Amazzonia, invece troviamo:

 

  1. Indigeno Achuar

    gli Achuar, comunità di indigeni che vive di caccia, raccolta, e agricoltura itinerante. La base del loro sostentamento consiste nell'utilizzo dei prodotti che la foresta offre
  2. i Tetetes, oggetto di un vero e proprio genocidio da parte delle compagnie petrolifere interessate alle risorse del Paese
  3. gli Otavalo, discendenti dagli Incas, molto abili nelle attività di artigianato
  4. i Tagaeri, minoranza del popolo Huaorani, tra gli ultimi popoli incontattati del Sudamerica

 

Huaorani, Cofar e Shuar vivono nella foresta Amazzonica e dipendono dalle risorse di cui la foresta dispone. La sopravvivenza di questi popoli è oggetto di continue minacce a causa della deforestazione

Indios Otavalo

 

Originari della Sierra ecuadoriana sono invece gli indios Saraguro, il popolo che un tempo viveva nella regione del Lago Tititaca

 

Poco meno del 10% della popolazione ecuadoriana è composta da Afro-ecuadoriani, discendenti delle popolazioni deportate in schiavitù a partire dal XVI secolo. La comunità afro-ecuadoriana vive prevalentemente sulla costa settentrionale del Paese (nella provincia di Esmeraldas) e soffre problematiche di emarginazione e povertà tra le più acute dell’Ecuador

 

"Mulatos de Esmeraldas", 1599

 

 

 

 

Diritti e cittadinanza

Detenzioni arbitrarie, intimidazioni e vessazioni nei confronti dei difensori dei diritti umani sono solo alcune delle vioazioni dei diritti umani perpetrate nello stato ecuadoriano, come testimoniato dal rapporto annuale 2010 dell'organizzazione Amnesty International

 

In Ecuador, le disparità sociali su base economica, geografica ed etnica, impediscono a molti bambini di avere assistenza sanitaria, istruzione e protezione sociale; per rispondere a tale situazione, il Fondo delle Nazioni Unite per l'Infanzia (UNICEF) ha attivato il progetto "Diritto alla scuola e alla Salute", a favore di alcuni bambini della povera provincia di Esmeraldas

 

L'utilizzo di pesticidi è una pratica fortemente diffusa nelle piantagioni di banane con gravi conseguenze a danno dei bananeros

L'Ecuador, complessivamente, esporta circa quattro milioni di casse di banane a settimana. I lavoratori delle grandi piantagioni sopravvivono in condizioni disumane, privi di qualsiasi tutela sindacale e molti lavorano alla giornata nelle piantagioni sia dei grandi produttori nazionali, sia dei piccoli produttori; i contratti sono praticamente inesistenti ed i salari insufficienti al fabbisogno giornaliero.

Pratica molto diffusa da parte dei proprietari delle piantagioni è il finanziamento a gruppi di paramilitari per la repressione delle proteste dei lavoratori.

Perchè si parla di repubbliche delle banane?

 

Nonostante l'articolo 13 della costituzione ecuadoriana sancisca l'acqua come diritto fondamentale, sono sempre più cruenti gli scontri tra il governo Correa e i popoli indigeni a seguito della proposta di legge che prevede la gestione privata delle risorse idriche

 

Realtà economica e politica

L’economia dell’Ecuador si basa prevalentemente sull’attività agricola nonostante, a partire dagli anni ’60, siano incrementati i tentativi di sviluppo del settore industriale. La produzione agricola prevede colture tradizionali (mais, patate e frumento) nella zona della Sierra, e da esportazione sulla fascia costiera (cacao, caffè, banane)

La realtà che sta dietro alla produzione delle banane che consumiamo è spesso di sfruttamento – delle persone come del territorio- e di insostenibilità economica

Il caffè  

Il caffé è una coltura molto diffusa nell'America centrale e meridionale. Il caffé è stato oggetto di un lavoro di ricerca a cura degli alunni della Classe 2^G; Scuola secondaria di primo grado “G. Sarto”; Castelfranco Veneto (Tv); A.S. 2009-2010, nell'ambito della fase di sperimentazione di Atlante on-line

 

La principale risorsa del sottosuolo è il petrolio, (di cui l'Ecuador è il secondo esportatore dell'America meridionale dopo il Venezuela), i cui guadagni vanno però ad arricchire, in maniera smisurata, poche persone locali e molte compagnie straniere, a scapito della gran parte della popolazione, costretta in condizioni di disagio e di povertà. Tale attività costituisce, inoltre, una grave minaccia socio-ambientale a causa delle contaminazioni e delle sostanze tossiche disseminate

 

Risorse energetiche in America Latina 

Guarda le carte relative alle risorse naturali in America Latina: l'oro nero, l'oro verde e l'oro blu

 

Il Paese aderisce all’ALBA (di recente Alleanza bolivariana per le Americhe, conosciuta come Alternativa bolivariana per le Americhe) nata nel 2004 per iniziativa di Venezuela e Cuba. È un progetto di integrazione e cooperazione politica, economica e sociale tra i Paesi dell’America Latina e dei Caraibi nato come risposta alternativa all’ALCA (l’Area di libero commercio delle Americhe) appoggiata dagli Stati Uniti. Gli altri Stati aderenti all’ALBA sono: Venezuela, Cuba, Bolivia, Honduras, St. Vincent e Grenadine, Antigua e Barbuda

Monete e banconote

Problemi... 

Quali sono secondo te i principali effetti della circolazione del dollaro USA sulla vita economica e politica dell'Ecuador? Prova a fare delle ipotesi

Il sucre (guarda le immagini di monete e banconote) è stato per 116 anni (dal 1884 al 2000) la moneta ufficiale dell'Ecuador. Dall'11 settembre 2000, la valuta circolante nel paese è il dollaro USA: l'Ecuador è diventato il primo paese ad utilizzare una moneta straniera. La crisi del sucre era iniziata nel 1999, perdendo in un anno il 75% del suo valore: l'obiettivo del presidente Jamil Mahuad era la riduzione dell'inflazione. La decisione di adottare il dollaro è stata fortemente contestata anche dal Parlamento Nazionale dei Popoli

Il sucre è anche la "moneta virtuale" (come l'ECU, l'Unità di conto dell'Unione Europea) adottata nell'aprile 2009 dall'ALBA, l'Alternativa bolivariana per le Americhe (di cui fanno parte Venezuela, Cuba, Bolivia, Dominica, Honduras, Nicaragua, e di recente Ecuador, St. Vincent e Grenadine, Antigua e Barbuda); si tratta di una valuta da utilizzare per l'interscambio tra i paesi membri per fronteggiare la crisi mondiale e ridurre la dipendenza dal dollaro americano nello scambio commerciale del continente

Tra alcune comunità pre-colombiane, la moneta di scambio era la conchiglia spondylus

Cibo, alimentazione e ricette

L'Arca del gusto 

Il cacao nacional, discendente delle prime piante coltivate dai Maya, cresce solamente in Ecuador; oggi sta scomparendo a causa dell'introduzione di ibridi di cacao più resistenti e produttivi

Llapingachos

La cucina ecuadoriana prevede una ampia varietà di zuppe (caldos) e stufati (secos) di gallina, manzo o agnello, accompagnati da riso. Alcuni piatti tipici sono il cuy (porcellino d'India arrostito), il churrasco (trattasi sempre di un barbecue, ma un pò diverso da quello brasiliano) servito con riso e due uova fritte,i llapingachos (frittelle di patate e formaggio)

Ceviche

Sulla costa prevalgono le pietanze a base di pesce, quali il ceviche (insalata di frutti di mare marinati nel limone), con contorno di mais, banane fritte e cipolle. Diffuso è anche la fritada, ovvero carne di maiale cotta nel suo grasso

La quinoa, “chisiya mama”, che in lingua quechua vuol dire “madre di tutti i semi”, è il cibo essenziale delle popolazioni andine. Essa viene coltivata da oltre 5000 anni, in Ecuador ma anche in Perù e Bolivia, a circa 4000 metri di altezza

 

 

Assaggiando il mondo: un viaggio alla scoperta di sapori dimenticati e culture poco conosciute di altri continenti: le palline fritte dell'Ecuador

 

"Hungry Planet", il progetto fotografico Peter Menzel e Faith D'Aluisio ritrae, tra le altre, una famiglia ecuadoriana con le loro provviste di cibo per una settimana

Case e insediamenti umani

Barrio las Peñas Guayaquil

Il barrio las Peñas è il più antico di Guayaquil e ospitò numerosi personaggi ecuadoriani celebri che vi abitarono, e fu anche luogo di passaggio di Ernesto Guevara ed Ernest Emingway

 

Uno dei materiali più utilizzati per la costuzione delle abitazioni dela zona costiera ecuadoriana è il bambù

Costruzione in bambù

 

Tradizionale abitazione Shuar nell'Amazzonia ecuadoriana

Arte tradizionale e moderna

Nell 1978, Quito, capitale dell'Ecuador, è stata dichiarata dal'UNESCO patrimonio mondiale dell'umanità, come anche il centro storico di Santa Ana de los Rios de Cuenca (1999)

Quito

 

Le popolazioni precolombiane eccellevano nelle arti della ceramica, della pittura e della scultura e nella lavorazione dell’argento.

 

 

I nomi di maggior spicco della storia dell'arte ecuadoriana sono Oswaldo Guayasamin per la pittura, fortemente influenzato dai muralisti messicani, ed Eduardo Kingman

Filo ocnduttore delle opere di Kingman è esprimere la realtà sociale degli indigeni dell'Ecuador

 

L'arte ecuadoriana è ricca di manufatti artigianali, come il famosissimo cappello di Panama o i finissimi tessuti famosi in tutto il mondo. L'artigianato locale è tendenzialmente specializzato per luogo di produzione:

 

L'arte della tessitura a mano costituisce uno vero e proprio stile di vita in Ecuador

Musiche e danze

Strumenti musicali Ispano-americani 

Scopri gli strumenti musicali, aerofoni, idiofoni, membranofoni e cordofoni tipici del mondo ispano-americano

Musica

La musica in Ecuador ha una lunga storia. La musica delle Ande ecuadoriane, eseguita dagli indigeni Otavalo, è conosciuta in tutto il mondo come la musica tipica dell'Ecuador. I principali generi musicali eseguiti sono il Sanjuanito, il Yumbo e Cachullapi.

 

Il classico suono, tipico della musica ecuadoriana, viene fornito dal rondador, un piccolo zuffolo

Rondador ecuadoriano

 

Il Pasillo è uno stile musicale che non nacque in Ecuador, ma è qui che raggiunse il suo massimo sviluppo come parte integrante dell'identità di questo paese divenendo genere musicale nazionale.

Altro genere musicale nazionale è il Pasacalle, simile al pasodoble spagnolo

 

Tra i cantanti più rappresentativi della storia musicale ecuadoriana ci sono Olimpo Cardenas e Julio Jaramillo.

 

Danze

A ciascun genere musicale corrisponde una danza; le principali sono il Sanjuanito e il Pasillo

Giochi e attività ludiche

Giochi popolari 

Biglie e bandierina sono solo acuni dei nemerosi giochi popolari diffusi in Ecuador (in spagnolo)

Il gioco ecuadoriano Huevos del Gato: un gioco movimentato da fare all'aperto

 

Tra i giochi tradizionali troviamo quello che in Ecuador chiamano la Pelota Nacional, variante locale della Pelota Vasca, gioco che ha le proprie origini in epoca pre-colombiana: al loro arrivo in Sudamerica, gli spagnoli videro gli indigeni giocare con una palla confezionata con pelli di animali e strumenti agricoli di legno come racchette

 

Azione durante una partita di Ecuavolley

Meno agonistico e duro rispetto alla pallavolo normale, il Volley ecuadoriano, o ecuavolley, costituisce una variante sudamericana della pallavolo, diffuso in Ecuador a partire dagli anni Sessanta

 

I Giochi panamericani sono, dopo quelli olimpici, la maggiore manifestazione sportiva multi-disciplinare in termini di nazioni partecipanti: organizzati ogni quattro anni, nell'anno precedente quello delle Olimpiadi, vedono in competizione atleti dei paesi del continente americano. Fra gli sport rappresentati ve ne sono alcuni tipicamente latino-americani, come ad esempio la palla basca

Feste e riti religiosi

Presentazione delle numerose festività che si svolgono in Ecuador sia al livello locale che nazionale.

Riproduzione della Vergine del Cisne

 

Tra le festività nazionali ecuadoriane troviamo:

  1. la festa della Virgen del Cisne;
  2. la festa di San Giovanni Battista, celebrata il 24 giugno, dalla quale deriva il genere musicale del Sanjuanito;
  3. la festa di Ognissanti (2 novembre)
  4. festa dell'indipendenza (celebrata il 24 maggio)

 

Una delle ricorrenze più popolari, come per la gran parte dei paesi latinoamericani, è il carnevale; quello di Guaranda, città dell'Ecuador centrale, è considerato il più bello del Paese. L'evento è caratterizzato da balli e sfilate, nonchè da grandi bevute del popolare pajaro azul, una bevanda composta da aguardiente aromatizzata da erbe varie, e da agguerrite battaglie con l'acqua

 

Come di celebreranno le festività in Ecuador? Mercedes e Mercedes J. ci raccontano come si festeggia il Natale nel loro paese mentre Francisco quale sia la particolarità del Carnevale in Ecuador

 

Scuola ed educazione

 

Diritto alla scuola e alla salute 

Progetto del Fondo delle Nazioni Unite per l'Infanzia (UNICEF) che ha come obiettivo l'istruzione per 4.200 bambini e l'assistenza sanitaria per 7.200 bambini

In Ecuador, l'obbligo scolastico prevede una durata di 10 anni, dai 5 ai 14 anni, ed il sistema educativo, sia pubblico che privato, è soggetto al controllo statale. C’è un dislivello tra città e aree rurali nei modelli educativi, così come tra le classi sociali. I livelli educativi nelle scuole private sono considerevolmente più alti di quelli delle scuole statali

 

Sistema educativo nazionale:

  1. L'educazione prescolare obbligatoria prevede un solo anno ed è destinata a bambini tra i 5 ed i 6 anni di età.
  2. L'educazione primaria comprende 6 gradi, organizzati in 3 cicli di 2 anni ciascuno, fino agli 11 anni
  3. L'educazione media prevede invece tre cicli: basico, diversificato e di specializzazione, della durata di un anno per ciascuno
  4. Gli studi superiori invece prevedono due tipi di indirizzo: istituti pedagogici e istituti tecnici superiori

 

Nonostante il sistema educativo ecuadoriano rilevi numerose e gravi lacune, soprattutto nelle aree rurali, nel 2009 l'UNESCO ha dichiarato l'Ecuador paese libero dall'analfabetismo

Fiabe e racconti

  1. Il vulcano innamorato
  2. Il gigante a bagno
  3. La bambina e il condor

sono tre delle fiabe contenute nel libro Il vucano innamorato ed altre storie, una raccolta di racconti diffusi nella regione andina dell'Ecuador e appartenenti alla tradizione orale del popolo Kichwa

 

Colorin Colorado è una raccolta di tredici favole ispirate alla tradizione andina e, in particolare, ecuadoriana, curata dallo scrittore e giornalista italiano Paolo Valente

 

 

Il pipistrello vanitoso è una fiaba appartenente al folklore ispano americano, ovvero derivante dalla vasta letteratura indigena di Indios, Maya, Aztechi e Inca (guarda l'animazione)

 

La scrittrice ecuadoriana Catalina Sojos racconta l'Ecuador, la sua gente e la sua cultura attraverso fiabe, brevi racconti e poesie: Stregoncello

 

 


Affascinanti leggende ecuadoriane che ancora oggi vengono narrate.. misteriose apparizioni ed enigmatiche scomparse: miti e leggende che sono rimaste nelle credenze popolari:

  1. I misteri di Floreana
  2. La dama dal lungo velo nero
  3. La Contessa di Cinchòn
  4. La leggenda della Virgen del Cisne
  5. Leggende sui vulcani:Taita e Mama
  6. L'incredibile storia del Chimborazo

 

L'Amazzonia è la foresta più estesa del pianeta che, oltre a costituire un patrimonio ambientale inestimabile, possiede un'importante ricchezza culturale di leggende tramandate oralmente che riflettono la condizione di continua minaccia vissuta dai suoi abitanti

La fiaba dell'Airampo, pianta andina utilizzata a simboleggiare il popolo degli indios e le sfide che vivono quotidianamente nel far valere i propri diritti

 

Leggende della sierra, della costa e delle foreste dell'Ecuador è una raccolta di leggende, miti e fiabe di epoca precedente alla conquista spagnola, a cura di Lorenzo Bersezio e Maria Augusta Pérez

 

Testimonianze

Viaggio nell'evoluzione  

Viaggio alle isole Galapagos assime a sette ragazzi alla riscoperta della teoria del'evoluzione di Charles Darwin

I giovanni del servizio civile all'estero riportano le testimonianze della non sempre facile vita della gioventù delle strade ecuadoriane, tra violenza e sopravvivenza, delle situazione di disagio in quale spesso vivono i bambini del paese

 

Assaggiando il mondo: un viaggio alla scoperta di sapori dimenticati e culture poco conosciute di altri continenti: Ecuador

 

Gran parte degli indigeni che vivono nella foresta Amazzonica, vivono delle risorse di cui la foresta dispone

 

Un'altra testimonianza ci racconta un viaggio nella Cordigliera delle Ande.

 

Imelda, una ragazza dell'Ecuador, racconta in motivi che l'hanno portata a viaggiare verso l'Italia.

 

Carlos illustra alcune caratteristiche del suo Paese, l'Ecuador: attività economiche, turismo, sviluppo economico e prospettive per il futuro

 

 

Personaggi

Rafael Correa, presidente dell'Ecuador

Nel mese di aprile del 2009 Rafael Correa è stato confermato per il secondo mandato a Presidente della Repubblica dell'Ecuador

 

Juan José Flores y Aramburu, fu un generale venezuelano divenuto primo presidente dell'Ecuador nel 1830; soprannominato "il fondatore della Repubblica", fu rovesciato durante una rivouzione nel 1845. Durante il suo mandato, le Isole Galapagos furono annesse al territorio ecuadoriano e una di esse prese il nome di Isola Floreana in suo onore

 

Francisco Javier Eugenio de Santa Cruz y Espejo fu uno scienziato, medico, scrittore e giornalista. E' considerato una delle figure più importanti dell'Ecuador coloniale, poichè ispirò il movimento separatista a Quito, nonchè fondatore del giornalismo ecuadoriano

 

Eduardo Kingman

Eduardo Kingman è uno dei più celebri artisti del XX secolo. Egli è stato il principale professore della Escuela de Belles Artes di Quito, nonché direttore del Museo dell'Arte coloniale di Quito. Ha raggiunto la celebrità quando ha partecipato alla decorazione del Padiglione ecuadoriano alla fiera mondiale di New York nel 1939. Il tema della sua pittura si ispira alla condizione del popolo del Ecuador e alcuni dei suoi dipinti sono stati esposti a livelo internazionale in città come Parigi, Washington, San Francisco e Città del Messico.

 

Jefferson Leonardo Pérez Quezada è un atleta ecuadoriano specializzato nella marcia, primo e unico atleta del suo paese ad aver vinto una medaglia Olimpica (oro ad Atlante 1996 e argento a Pechino 2008)

Elia Antonio Liut

 

Elia Antonio Liut fu il primo aviatore che trasvolò le Ande. Di origini italiane, in virtù di tale impresa divenne eroe nazionale dell'Ecuador