esplora

Paesi | Americhe | America meridionale | Colombia

Ambienti naturali e questione ambientale

 

Inquinamento  

Una delle cause principali di inquinamento in Colombia è costituita dalla pratica delle fumigazioni aeree con pesticidi tossici

 

Panoramica dall'alto del fiume Orinoco

La Colombia è un paese dai molteplici paesaggi, il suo territorio può essere suddiviso in una area centrale dove si trovano le montagne della cordigliera delle Ande, in due aree costiere (a nord e a ovest), e verso sud-est in una regione pianeggiante corrispondente ai bacini del Rio delle Amazzoni e dell'Orinoco

 

Il canyon del fiume Chicamocha è una del principali attrazioni naturali della Colombia; costituisce il risultato dell'erosione del letto fluviale del'omonimo fiume cui ha seguito la formazione di 2 grosse gole su entrambe le sponde. Il canyaon fu anche luogo di sviluppo dell'antica cultura Guane

Canyon del Chicamocha

 

I 60% circa del territorio colombiano è coperto da foreste pluviali, che contribuiscono a creare una ricca diversità biologica e naturale rappresenata in ben 51 riserve e parchi naturali appartenenti al Sistema di Parchi Nazionali

 

Piantagione di coca

Circa un terzo del territorio della Colombia è occupato dalla Foresta Amazzonica, risorsa fortemente minacciata dalla pratica della deforestazione, per lasciar spazio a pascoli e terreni per la semina. Quello che accade in Colombia è che ogni anno vengono distrutti oltre 300 mila ettari di foresta pluviale per far posto a piantagioni di coca

 

Tra gli obiettivi delle pratiche massive di forestazione ad opera di grandi imprese vi è anche lo sfruttamento del legname, la cui crescente domanda sui mercati internazionali ha causato nel Paese gravi danni socio ambientali: l'impoverimento del suolo, la perdita della biodiversità e lo sfollamento degli indigeni

 

Alcune delle più maggiori multinazionali al mondo operano in Colombia. Le attività produttive di alcuni di questi colossi causano ogni anno gravi impatti ambientali e sulla salute della popolazione derivanti dall’uso di pratiche agricole altamente inquinanti. E' il caso della Chiquita Brands International, una delle maggiori produttrici di banane al mondo

 

La varietà paesaggistica della Colombia comprende anche un'area desertica di circa 330 km² chiamata Deserto di Tatacoa, situata a sud-ovest del Paese, ricca di resti fossili

Deserto di Tatacoa

 

 

 

 

Flora, fauna e attività umane

Le mutevoli caratteristiche geografiche della Colombia le conferiscono le condizioni più adatte per la nascita e lo sviluppo di una ricca varietà di specie vegetali e animali

 

Flora

Sono stati classificati circa 130.000 tipi di piante diverse:

lungo le coste del mare dei Caraibi crescono in abbondanza mangrovie e palme da cocco; nell'area ricoperta da foreste troviamo il mogano, la quercia, il cedro, il pino e numerose varietà di balsa

Per quanto riguarda la ricca foresta tropicale, è frequente imbattersi in piante di caucciù, di chinchona (dalla cui corteccia si estrae il chinino), vaniglia, salsapariglia, zenzero, e arbusti di ipecacuana

 

Il fiore di maggio a 1500-2000m sul livello del mare

Nel novembre del 1936 l'orchidea Cattleya trianae, conosciuta anche come "Fiore di maggio", è stata nominata fiore nazionale della Colombia. Tale scelta trova ragione nei colori del petalo centrale (blu, giallo e rosso come la bandiera colombiana) e dal fatto che il nome le fu attribuito da un botanico colombiano nel XIX secolo

 

Fauna

La Colombia presenta il più alto numero di specie animali endemiche al mondo; sono state trovate oltre 1800 specie di uccelli, 460 mammiferi, 208 anfibi.

Condor andino

Tra le specie di ucceli più comuni troviamo pappagalli, tucani (tucano beccorosso, tucano beccoscanalato), cacatua, avvoltoi e condor, quest'ultimo uccello emblema del paese.

 

Tra i mammiferi, il 22% è in grave rischio di estinzione a causa delle attività dell'uomo, nello specifico: alla distruzione degli habitat di piante ed animali e alla pratica della deforestazione.

Alcune specie tipiche della Colombia sono il giaguaro, l'orso con gli occhiali e l'orso formichiere, il bradipo, il puma e, tra i mammiferi marini, il celebre delfino rosa del Rio delle Amazzoni

 

I coccodrilli, in particolare il coccodrilo del'Orinoco, un tempo numerosi lungo i fiumi principali, cominciano ormai a scarseggiare a causa di una caccia intensiva per il commercio delle loro pelli

Territori urbani

La capitale della Colombia è Bogotá, con i suoi quasi otto milioni di abitanti è anche la città più popolosa del Paese. Per anni è stata indicata come città del narcotraffico e delle bande giovanili ma, grazie all'impegno dei suoi ultimi tre sindaci è risorta sia dal punto di vista culturale, che dei trasporti, che della vivibilità

Bogotà

Capitale della Salsa e fulcro dell'industria di caffè e zucchero, Cali è tra le città più popolose del Paese nonchè centro commerciale, industriale e agricolo del sud-ovest della Colombia

Panoramica della città di Cali

 

Situata sulla costa settentrionale del Paese, Cartagena è una delle città più belle dei Caraibi, dichiarata dal'UNESCO patrimonio storico e culturale dell'umanità

Caragena, la perla dei caraibi

Territori rurali

La Colombia è tra i maggiori produttori di cotone al mondo; nel 2002, per la prima volta nel Paese, sono state rinvenute colture geneticamente modificate di cotone il cui utilizzo è finalizzato ad una maggior sopravvivenza delle sementi ai parassiti, a fronte, tuttavia, di maggiori costi. In alcuni casi, semi OGM erano gli unici disponibili sul mercato colombiano (monopolizzato dalla multinazionale Monsanto)

 

L'introduzione di semi OGM in Colombia non è una problematica che riguarda solo il cotone, ma si sta rapidamente espandendo al mais

 

La deforestazione in Colombia sta crescendo a ritmi sempre più incalzanti: più di 180.000 ettari sono stati sostituiti da monocolture di palma. L'olio di palma è, infatti, una delle materie prime utilizzata per la produzione di biocombustibili o agrocombustibili, risorsa sempre più richiesta in Occidente, nonchè componente di molti cosmetici. La diffusione delle monocolture costituisce sempre più un grave danno sia ambientale che sociale

 

A minacciare le aree rurali del Paese non vi sono solo le monocolture, ma anche gli impatti sociali ed ambientali dovuti alla costruzione di dighe. E' il caso della diga Urrà sul fiume Sinù, nel dipartimento di Cordoba, la cui produzione energetica è irrisoria se paragonata al fabbisogno nazionale

Popoli

Indio chibcha

La popolazione colombiana é il risultato di uno spiccato processo di meticciato tra i coloni spagnoli e gli indigeni americani integrato dai discendenti delle famiglie spagnole e da genti di colore. Allo stesso tempo sopravvivono comunità indigene che vivono in riserve autonome protette dalla costituzione.

 

I primi abitanti della Colombia furono gruppi di indios appartenenti prevalentemente al popolo Chibcha, una delle più importanti civiltà precolombiane del continente americano

I Guane furono un popolo indigeno della Colombia, appartenenti al ceppo linguistico dei Chibcha e sviluppatisi nel Canyon del fiume Chicamocha

 

In Colombia esistono circa 102 popoli indigeni, con una popolazione totale di circa 1.400.000 persone. Come in gran parte degli stati sudamericani, questi popoli subiscono violazioni sistematiche dei diritti umani, causate principalmente dal contesto di abbandono statale, dal conflitto armato e dai grandi progetti economici imposti nei loro territori

Particolare attenzione viene posta nei confronti del popolo dei Nukak, decimato dalle infezioni importate dagli europei e continuamente minacciato dai conflitti politico-economici derivanti dalla ricchezza delle loro terre, e degli Arhuaco, in prima linea per la salvaguardia dei diritti dei popoli indigeni

 

Alcuni dei popoli indigeni colombiani in rischio di estinzione sono:

Indigeno Nukak Makù

  1. i Nukak Makù, l'ultimo popolo nomade della Colombia, oramai costretto a cambiare la propria tradizione e stanziarsi in maniera sedentaria;
  2. i Wipiwi, il cui diritto alla sovranità alimentare soffre di gravi violazioni a causa della mancanza di territorio per la semina;
  3. gli Amorua e i Wachina

 

Il controllo delle risosrse naturali e di territori strategici dal punto di vista economico sono solo alcuni dei fattori che comportano continue minacce nei confronti degli indigeni Awá, popolo stanziato a confine con l'Ecuador

 

Tra le pratiche più diffuse nel continente sudamericano da parte delle multinazionali vi è l'esplorazione dei territori e lo sfruttamento delle risorse naturali presenti nelle terre di proprietà delle comunità indigene locali senza aver ottenuto precedentemente alcun tipo di consenso dalla popolazione. E' il caso del popolo U'wa, escluso da qualsiasi tipo di consultazione relativamente ai progetti di esplorazione ed estrazione petrolifera sulle loro terre

 

Il 6% circa della popolazione colombiana è costituito dai cosiddetti afrocolombiani, discendenti dagli schiavi sradicati dalle coste africane con la forza e costretti al lavoro forzato nelle piantagioni della Colombia

Diritti e cittadinanza

Il conflitto armato interno, che da circa 40 anni affligge la Colombia, continua a causare gravi conseguenze sulla società civile colombiamna, sorattutto per quanto riguarda la violazione dei diritti umani della popolazione indigena. Proseguono, inoltre, le esecuzioni extragiudiziarie, le violenze perpetrate dai gruppi paramilitari e dei gruppi di guerriglia come documentato dal rapporto 2010 di Amnesty International

 

 

La Coalición Colombiana contra la Tortura ha presentato a novembre 2009 il rapporto annuale sulle torture che vengono praticate nel Paese. Il rapporto consegnato all'ONU denuncia che la tortura, sia fisica che psicologica, in Colombia è ancora usata in modo sistematico da tutti i gruppi armati (esercito, paramilitari e guerriglia) che combattono nel territorio

I diritti dei popoli indigeni colombiani continuano ad essere cruentemente violati, tra le altre cose, mediante uccisioni, espropriazioni terriere limitazioni alla circolazione. Situazione tragica è quella del popolo dei Nukak, una delle ultime tribù nomadi dell'Amazzonia

 

Ad incidere fortemente sulle gravi violazioni a danno dei popoi indigeni della Colombia vi sono, inoltre, i casi di conflitto ambientale connessi allo sfruttamento delle risorse naturali e dei territori:

  1. estrazioni di petrolio e gas naturali
  2. privatizzazione delle fonti di energia
  3. costruzione di infrastrutture idriche
  4. inquinamento derivante da industrie invasive (come carta ed estrazioni minerarie)

 

Guerra, violenza urbana e crisi socio-economica sono responsabili in Colombia di una situazione che lascia ferite profonde nelle esistenze di tutti i colombiani ma che investe in maniera particolare la vita delle donne, costrette a fuggire alla violenza

 

Le sparizioni forzate in Colombia superano in quantità quelle avvenute durante la dittatura argentina (1976-1983); dai dati pubblicati dall'Istituto di Medicina Legale e Scienze Forensi, inotre, il fenomeno dei desaparecidos è in continua crescita

Realtà economica e politica

La realtà politica dela Colombia è caratterizzata da una forte destabilizzazione a causa delle continue azioni belliche perpetrate dalle FARC, le Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia; si tratta di un movimento nato nel 1964, sostenitore della lotta armata quale strumento per portare la Colombia alla democrazia

 

L'enorme disparità sociale tra le classi dirigenti e la popolazione è il fattore che sta all'origine del conflitto che da 40 anni si sta consumando in Colombia. Esso vede opposti l'Esercito, le milizie paramilitari e gruppi armati autorganizzati in una guerra dimenticata dal mondo ma tutt'ora viva

Risorse energetiche in America Latina 

Guarda le carte relative alle risorse naturali in America Latina: l' oro nero, l' oro verde e l'oro blu

La Colombia è un paese tradizionalmente agricolo, grazie alle sue diversità territoriali e climatiche, che permettono la presenza di un’enorme varietà di prodotti coltivati, ad esempio cotone, riso, canna da zucchero (gestite da cooperative di alvoro associato), sorgo, soia, palma africana, cacao, banana, tabacco e moltissima frutta come ananas, papaya, cocco, maracuya, lulo e mango

Coltivazine di canna da zucchero

 

Effetti negativi delle piantagioni 

Quali sono gli impatti ambientali delle piantagioni a monocoltura?

 

La zona temperata è ricca di coltivazioni di caffé (prodotto colombiano per eccellenza), agrumi, altre varietà di frutta e di ortaggi, mentre in quelle più fredde si coltivano orzo, patate, mais, ortaggi, fiori e frutta.

Leggi la storia della diffusione della pianta del caffè

 

 

Un settore economico particolarmente è importante è quello energetico: circa il 70%, infatti, dell'elettricità di cui necessita il Paese, viene fornita da impianti idroelettrici

 

Nella regione di Muzo si estrae il 60% delle migliori pietre verdi del mondo: a quale prezzo?

L'industria mineraria è particolarmente sviluppata, nello specifico per l'estrazione del petrolio, le cui attività ebbero inizio alla fine degli anni Ottanta, e l'estrazione dei metalli preziosi come rame, oro e, soprattutto, smeraldi, gli "Ojos de agua"

 

La Colombia ospita inoltre il più grande deposito di carbone di tutta l'America Latina: anni di attività estrattiva ha provocato gravi conseguenze socio-ambientali: tra le altre espropriazioni terriere, inquinamento di corsi d'acqua e del falde acquifere, contaminazione delle coltivazioni (si veda i casi delle miniere di Cerrejon e nella regione di Cesar)

Monete e banconote

La valuta ufficiale in Colombia è il peso. Esso fu introdotto a partire dal 1837, in sostituzione del real.

 

Le banconote attualmente in circolazione prevedono i valori di:

  1. 1.000 pesos, raffigurante l'immagine di Jorge Eliécer Gaitán, leader liberale il cui assassinio, avvenuto a Bogotà il 9 aprile 1948, diede inizio al periodo conosciuto come Bogotazo, garatterizzato da una violenta reazione popolare e repressione governativa;
  2. 2.000 pesos che, dal 1996, è decorata con l'immagine dell'ex presidente della Repubblica, Generale Francisco de Paula Santander;
  3. 5.000 pesos, la quale rende omaggio a forse il più grande poeta colombiano, José Asunción Silva;
  4. 10.000 pesos, con l'immagine dell'eroina colombiana Policarpa Salavarrieta;
  5. 20.000 pesos, raffigurante uno degli scienziati più importanti del paese: l'astronomo Julio Garavito Armero
  6. e 50.000 pesos, dedicata a Jorge Isaacs, romanziere ottocentesco divenuto famoso per l'opera María, si dice, il romanzo più letto in tutta l'America Latina

 

Le monete emesse dalla Banca centrale assumono invece i valori di:

5, 10, 20 e 50 pesos, 100, 200, 500 e 1000 pesos

Cibo, alimentazione e ricette

La cucina colombiana offre numerose specialità: a seconda delle regioni, è possibile gustare diversi tipi di pietanze. Nelle zone costiere e nelle isole domina il pesce, cotto spesso arrosto assieme a crostacei e frutti di mare, mentre nelle zone dell’interno, la dieta è basata prevalentemente su piatti di carne suina e bovina, cotta sovente arrosto o in umido con contorno di fagioli, riso e patate.

Patacones

Palitos de yuca

Ideali come antipasto sono i patacones, frittelle di platano (banane verdi), i Cuñapés, a base di farina di tapioca (farina ricavata dai tuberi della manioca) ed i palitos de yuca (bastoncini di manioca fritti)

 

I piatti tipici della tradizionale colombiana sono l' ajiaco, una zuppa di pollo e patate, guascas (una verdura autoctona) e mais, che si mangia con capperi e panna, ed il sancocho di gallina, uno stufato moto diffuso che consiste in pezzi di carne e verdure in brodo, frequentemente preparato a fine settimana o nelle occasioni speciali

 

Arroz de naranja

Tra i primi piatti più diffusi troviamo l' arroz a la naranja (riso alle arance), crema di zucca
(zapallo) e le tipiche empanadas (fagottini con vari ripieni)

 

Gli ingredienti più comuni sono quelli che regala la terra colombiana, pertanto fagioli, patate, avocado e mais utilizzati per preparare piatti gustosi come i frijoles a la antiquena, la crema de aguacate o le patate con salsa. Tra i dessert spiccano vari budini (al cocco, all' ananas..), dolci di frutta, come le delizie al mango,o al miele, come la cuajada con melado (ricotta coperta di miele e zucchero)

 

Abbondante e varia è la frutta tropicale: cocco, banane, ananas, avocado, guaiava (frutto rosa che sa di miele)

Bevande

Molto diffusi sono il masato, bevanda leggera a base di riso, e il canelazo, bevanda più forte, a base di rhum, zucchero e cannella. Il tipico liquore colombiano è l' aguardiente, una specie di grappa a base di anice

 

 

 

Case e insediamenti umani

Abitazioni tipiche dl popolo dei Nukak

Nell'immagine a sinistra: tipiche abitazioni degli indigeni Nukak, l'ultimo popolo nomade dell'Amazzonia

 

Esempio di architettura andina

casa andina

Arte tradizionale e moderna

Il re, l'unica statua colorata del parco San Agustin

L’arte colombiana è il risultato dell'incontro delle diverse etnie presenti nel Paese

 

Gran parte delle forme d'arte più antiche e dal notevole valore artistico sono rinvenibili nei numerosi siti archeologici colombiani, molti dei quali sono patrimonio mondiale dell'UNESCO:

  1. il complesso monumentale di Cartagena;
  2. il centro storico di Santa Cruz de Mompox, dal tipico stile coloniale;
  3. il parco archeologico di Tierradentro, caratterizzato da camere funerarie finemente decorate;
  4. e il celebre parco archeologico di San Agustin

 

La narrativa colombiana si fonda su alcuni autori classici come Rafael Pombo e Jorge Isaacs, ma trova massima espressione nel premio Nobel per la letteratura Gabriel García Márquez, uno degli autori più noti e letti a livello internazionale

 

Tra i vari celebri autori colombiani troviamo Jairo Aníbal Niño, Fernando Soto Aparicio, Alvaro Mutis, e Jose Asuncion Silva

 

Fernando Botero- Monalisa, 1977

Il Marquez della pittura colombiana è senza dubbio Fernando Botero il cui stile inconfondibile dalle figure umane arrotondate continua a cogliere consensi in tutto il mondo

Nato in Spagna da padre colombiano, Alejandro Obregon fu uno dei primi muralisti colombiani. Il gruppo composto da Obregon, Botero, Edgar Negret, Eduardo Ramirez Villamizar ed Enrique Grau fu conosciuto come i "grandi cinque" dell'arte coombiana

 

 

 

 

 

 

 

Musiche e danze

Strumenti musicali Ispano-americani 

Scopri gli strumenti musicali, aerofoni, idiofoni, membranofoni e cordofoni tipici del mondo ispano-americano

La musica colombiana ha origini antichissime; alcuni dei generi più rappresentativi della Colombia sono:

marimba colombiana

  1. la Cumbia, canto e danza nati durante la conquista spagnola e dalle origini africane (nel dialetto africano parlato in Colombia, infatti, kumb significa suono); la Cumbia è l'espressione più pura del meticciato culturale colombiano;
  2. il Vallenato, genere musicale tipico della costa settentrionale, più precisamente della città di Valledupar (dalla quale prende il nome). Il Vallenato è esito della combinazione di tre strumenti quali la fisarmonica, la cassa e la guacharaca;
  3. il Bambuco, genere musicale e danza riconosciuto tra gli emblemi nazionali;
  4. e il Currulao, il più africano dei generi colombiani, viene eseguito da un gruppo di 4 musicisti. Lo strumento principale del Currulao è la marimba colombiana

 

Il tiple è uno strumento tipico della Colombia, di dimensioni di poco inferiori alla chitarra classica, conta 12 corde divise in quattro gruppi di tre corde

Tra i musicisti più noti vi sono il chitarrista Juanes, estremamente apprezzato tra i giovani, il Grupo Niche e il cantante Carlos Vives

 

Danze

Bambuco

La danza nazionale dela Colombia è il Bambuco, la cui coreografia ripropone il corteggiamento e l'inseguimento amoroso

 

Principale danza folklorica della costa atlantica è invece la Cumbia, una danza dalle forti influenze africane, cui si affianca il Vallenato

 

La Colombia viene considerata, inoltre, centro nevralgico della Salsa

Giochi e attività ludiche

Breve presentazione del Palo palito, gioco colombiano

 

Lo sport nazionale della Colombia è il Tejo, versione moderna di un gioco indio chiamato Turmequé. Esso consiste nel lanciare un disco metallico del peso di circa 2 kg in un campo di argilla, affinchè colpiscano le "mechas", sacchetti triangolari pieni di polvere da sparo. Similmente, il Turmequé prevedeva invece il lancio di un disco d'oro chiamato zepguagoscua

 

Tra gli sport più popolari vi sono anche il baseball ed il ciclismo su strada, quest'ultimo giunto alla ribalta grazie al campione Luis Herrera, il primo ciclista colombiano a vincere una tappa del Tour de France

 

I Giochi panamericani sono, dopo quelli olimpici, la maggiore manifestazione sportiva multi-disciplinare in termini di nazioni partecipanti: organizzati ogni quattro anni, nell'anno precedente quello delle Olimpiadi, vedono in competizione atleti dei paesi del continente americano. Fra gli sport rappresentati ve ne sono alcuni tipicamente latino-americani, come ad esempio la palla basca

Feste e riti religiosi

Durante le festività di carattere religioso e politico i colombiani si concedono vacanze per raggiungere le principali mete turistiche o i parenti.

 

Il 20 luglio la Colombia festeggia il giorno dell'Indipendenza dalla Spagna, ottenuta nel 1810

 

Adriana spiega perchè il Natale sia il periodo più bello dell'anno in Colombia... Ligia, invece, racconta cosa sia invece questo giorno per i bambini meno fortunati

 

Dopo quello di Rio de Janeiro in Brasile, il carnevale di Barranquilla è il secondo carnevale più importante dell'America Latina: multiculturale, unico al mondo per le sue componenti etniche e per il mix di razze che si incontrano in questa cittadina, nel 2003 è stato riconosciuto dall'UNESCO patrimonio dell' umanità

Scuola ed educazione

I principi fondamentali del sistema educativo colombiano sono raccolti nella Costituzione politica e nella Ley General de Educación del 1994. Il Paese ha impiegato circa 10 anni per incrementare di un grado il livello scolastico medio, che tuttavia continua ad essere piuttosto basso a causa dello scarso livelo di sviluppo della Colombia.

 

La durata dell'istruzione obbligatoria di base è di 10 anni, dai 5 ai 15 mentre i livelli previsti per l'educazione formale sono:

  1. Educazione prescolare, la quale si riferisce a bambini di età inferiore ai 6 anni;
  2. Educazione di base primaria dai 6 ai 10 annii;
  3. Educazione secondaria, suddivisa in educazione di base secondaria (dagli 11 ai 14 anni) e media, impartita ad alunni la cui età oscilla tra i 15 e i 16 anni
  4. Educazione superiore, si intende quella universitaria

 

 

 

Fiabe e racconti

I colori del sole

I colori del sole èuna raccolta di fiabe provenienti da terre lontane: Brasile, Colombia, Haiti, Messico, Perù, Etiopia, e Madagascar

 

Percorsi di lettura (fiabe e narrativa) con testi di approfondimento per i più grandi e per i più piccoli su Americhe e Caraibi

 

La fiaba dell'Airampo, pianta andina utilizzata a simboleggiare il popolo degli indios e le sfide che vivono quotidianamente nel far valere i propri diritti

 

El Dorado, la celebre leggenda della città dorata: Accompagna Tulio e Miguel alla scoperta della città d'oro perduta

 

Il pipistrello vanitoso è una fiaba appartenente al folklore ispano americano, ovvero derivante dalla vasta letteratura indigena di Indios, Maya, Aztechi e Inca (guarda l'animazione)

Testimonianze

Letture consigliate 

Alcuni testi consigliati per intraprendere primo viaggio letterario alla scoperta della Colombia

 

Paola, una bambina colombiana, racconta i motivi del suo viaggio in Italia e quali siano le bellezze del suo Paese

 

 

Cent'anni di solitudine è la celebre saga della famiglia Buendía, interamente ambientata a Macondo, un paese immaginario immerso nella foresta colombiana

 

In dicembre tornavano le brezze è una delle principali opere della narrativa femminile colombiana, ambientata nel caribe colombiano costituisce una metafora della lotta contro il potere

 

 

 

 

Uno degli strumenti della resistenza utilizzati dai guerriglieri delle Forze Armate Rivoluzionarie FARC è il sequestro di attivisti, personalità politiche e militari. Il più illustre e mediatizzato di questi prigionieri è stata Ingrid Betancourt, senatrice colombiana rapita nel 2002 e liberata dai suoi sequestratori nel 2008.

 

Bernardo Gutierrez è un guerrigliero delle FARC che, nel 1978, venuti meno i valori che lo legavano al movimento, decide di lasciarlo e accordarsi con il Governo per la reintegrazione alla vita civile degli ex combattenti.

 

Personaggi

Ingrid Betancourt il giorno della sua liberazione il 2 luglio 2008

Prigioniera nelle mani delle forze di guerriglia FARC per sei anni, Ingrid Betancourt è una politica e attivista colombiana divenuta simbolo di tutte quelle persone che si sono visti privati della propria libertà a causa dell'impegno nella lotta per il rispetto dei diritti umani

 

Juan Manuel Santos è l'attuale presidente della Colombia, succeduto nel giugno 2010 all'ex presidente Alvaro Uribe il cui governo è stato spesso oggetto di forti critiche

 

Le torri di Bogotà sono una delle opere più famose di Rogelio Salmona

Rogelio Salmona è stata la figura più eccellente nel panorama architettonico colombiano contemporaneo ed uno degli architetti più stimati in America Latina, impegnato nella difesa dello spazio pubblico e dei valori culturali e ambientali

 

"Cent'anni di solitudine", "Cronaca di una morte annunciata" e "L'amore ai tempi del colera" sono solo alcune delle opere più belle del celebre scrittore Gabriel García Márquez, premio Nobel per la letteratura nel 1982

 

Fernando Botero

José Asunción Silva fu il precursore della poesia moderna in Colombia. Non ebbe una vita serena e la morte giunse in età molto giovane: aveva solo 31 anni

 

Artista dallo stile inconfondibile e noto in tutto il mondo per le numerose opere, Fernando Botero, avviato in giovane età alla carriera di torero, si dedicherà completamente alla pittura per il quale è una vera e propria "necessità interiore"

 

Eroe nazionale della Colombia è una donna, Policarpa Salavarrieta, il cui coraggio e martirio la convertirono in eroina coombiana per eccellenza ed esempio di l'emancipazione femminile

Hollman Morris

 

Hollman Morris è un giornalista colombiano di fama internazionale che, da otre 15 anni racconta il conflitto che si sta svolgendo nel suo Paese. Morris è vincitore di numerosi premi per le sue importanti inchieste sulle violazioni dei diritti umani dedite a dar voce agli indigeni, ai campesinos, ai neri: cioè alle principali vittime del conflitto