esplora

Paesi | Americhe | America centrale | Belize

Ambienti naturali e questione ambientale

Il Belize è tra le nazioni caratterizzate da maggiore diversità biologica, grazie all'integrità delle sue risorse naturali. Il 93% del territorio è infatti coperto da foreste ed il paese vanta la più grande barriera corallina dell'emisfero occidentale (seconda solo a quella australiana), il più grande sistema di grotte dell'America Centrale, numerosi parchi, riserve ed aree protette e migliaia di siti archeologici Maya (visita la sezione arte)

Immagini 

I paesaggi del Belize

Nonostante la notevole estensione complessiva dei territori protetti, in Belize il processo di deforestazione avanza a un ritmo del 2,3% all'anno: una percentuale impressionante, che corrisponde al doppio rispetto agli altri paesi centroamericani. All'incremento dell'opera di abbattimento del manto forestale contribuisce l'esigenza di liberare terreni per l'agricoltura, l'acquacoltura e lo sviluppo edilizio, ma anche la raccolta illegale di legname

Circa 450 isole e isolotti, chiamate localmente "cayes", punteggiano il mare del Belize; Tobacco Caye, nell'immagine in basso, è una delle più piccole

...da lontano

Il Belize è un'unione affascinante di tradizioni maya e africane, di spiagge, piantagioni di canna da zucchero e di agrumi. Ricco di foreste pluviali, il Paese ha grandi riserve marine e l’unica riserva al mondo dove vive il giaguaro

Incredibile fenomeno geografico è il Buco Blu (foto in basso), situato a 60 miglia marine da Belize City. Ci sono numerosi "buchi blu" nel mondo ma, nessuno così grande e stupefacente. Il diametro misura 90 metri e la sua profondità raggiunge i 145 metri. E' una depressione di forma perfettamente circolare dovuta al crollo di piccole cavità carsiche sottomarine.

Gli uragani tropicali hanno avuto un ruolo tragicamente importante nella storia del Belize; la stagione degli uragani ha il suo avvio "ufficiale" il 1° giugno di ogni anno, a partire da questa data iniziano le campagne informative sulle contromisure da prendere in caso di uragano. Nel 1931, oltre 1000 persone persero la vita nel corso di un uragano che distrusse i due terzi degli edifici di Belize City. Nel 1955, l'uragano Janet devastò la città di Corozal. Nel 1961, Hattie colpì la parte centrale del paese con venti che superarono i 300 km/h devastando nuovamente Belize City

 

Flora, fauna e attività umane

Grazie alla conservazione delle foreste e dell'ambiente costiero, flora e fauna sono particolarmente ricche

Sub umba floreo 

Espressione che significa "fioriamo sotto l'ombra", inserita sulla bandiera nazionale e che fa riferimento all'ombra dell'albero del mogano, pianta pregiata e simbolo del paese, oramai quasi estinta (a causa dell'intenso sfruttamento ad opera degli inglesi)

FLORA

Immagine dell'abero del Mogano

Il Paese ospita oltre 4000 specie di piante e fiori, inclusi 700 alberi e 250 orchidee. La quasi totalità del territorio è ricoperto da foreste, distinte in tre tipologie: costiere (come le mangrovie), tropicali e di conifere.

 

FAUNA

Potosino

Gli animali che abitano la foresta sono potosini o cercoletti gialli, giaguari, iguana, coccodrilli e centinaia di varietà di uccelli

In Belize, sono state identificate circa 600 specie di uccelli (di mare, rapaci, predatori, ecc.). Alcuni di essi, come il jaribu, il tucano solforato, il pellicano marrone, la sula dai piedi rossi, la fregata, il pappagallo testabruna e il re avvoltoio sono anche raffigurati sulle banconote

Il Belize Zoo ospita numerosi di questi animali (visita qui il sito ufficiale)

Territori urbani

Dangriga

Conosciuta come Stann Creek Town, Dangrida è una città situata nel sud del Belize

Belmopan è la capitale: nucleo politico e amministrativo del paese, cittadella fortino di soli 4.000 abitanti che ospita tutti gli edifici governativi (fai un giro in auto per le strade della capitale)

Belize City è maggiore città del Belize e anche la vecchia capitale; la capitale è stata trasferita a Belmopan in seguito alla quasi completa distruzione di Belize City dopo il passaggio dell'uragano Hattie nel 1961; resta il principale centro finanziario ed industriale del Paese (guarda alcune immagini)

Corozal

Immagine della città dopo il passaggio dell'uragano Janet (1955)

Corozal, città costruita in gran parte sulle rovine di una città maya, il cui insediamento è chiamato dagli archeologi Rovine di Santa Rita, ma il nome maya era Chetumal. La città è stata gravemente attaccata dall'uragano Janet nel 1955 e fu praticamente ricostruita subito dopo

Territori rurali

Belize rurale

Il Belize è lo stato meno densamente popolato dell'America centrale, poco più della metà dei suoi circa 290.000 abitanti vive in zone rurali

Nel Belize rurale, il paesaggio è costituito da fattorie familiari e mercati locali. Le condizioni sono di estrema povertà: più di un terzo della popolazione del Belize è povera e, di questa percentuale, le famiglie rurali rappresentano il doppio rispetto alle famiglie urbane. Una grossa percentuale di queste famiglie vive di agricoltura e, la metà di questa, di agricoltura di sussistenza

Guarda alcune immagini della vita rurale in Belize

Popoli

...in Belize 

Ascolta una canzone di benvenuto "Welcome to Belize" e guarda i volti dei suoi abitanti

In Belize vi sono tre gruppi etnici che rappresentano la mezza dozzina di etnie del paese: i Kekchi, i Maya Mopa e i Garifuna

Tra i tre, i Maya Mopan sono gli unici che possono rivendicare origini indigene beliziane; presenti in numerosi villagi della parte occidentale del paese e attorno al distretto di Toledo, il gruppo più numeroso vive nella città di San Antonio; sono prevalentemente agricoltori

Indio Kekchi

I Kekchi, invece, provengono dalla regione gualtemalteca di Verapaz e si caratterizzano per una delle più tragiche storie tra tutti gli indios Maya. All'arrivo dei coloni europei, furono proprio i Kekchi le vittime degli stermini e delle espropriazioni terriere. Sono conosciuti come il gruppo etnico più penalizzato in materia di diritti civili, economici e sociali del Belize

Villaggio Garifuna

La cultura nera dei Caraibi viene definita Garifuna in Belize, Honduras e Guatemala, "Lobo" in Messico e "Cafuzo" in Brasile. Il popolo Garifuna arrivò nei Caraibi circa 300 anni fa dopo che gli schiavi provenienti dall'Africa naufragati nei pressi dell'isola di Saint Vincent fuggirono e si mescolarono con i popoli indigeni di quest'isola. Anticamente venivano chiamati Garinagu. Essi adottarono la lingua caraibica, ma mantennero le proprie tradizioni musicali e religiose. Il progetto Umalali è un disco che travalica l'aspetto musicale e si mette sulle tracce della cultura orale Garifuna

 

Diritti e cittadinanza

I coloni inglesi furono gli acerrimi nemici del popolo Garifuna. Imposero loro trattati umilianti e li osteggiarono in tutti i modi. Nel 1795, i Garifuna furono cacciati dall'isola di Saint Vincent (dove erano insediati), uccisi e torturati, le loro case demolite, la cultura distrutta. Dopo questo genocidio, i pochi rimasti furono deportati tra Guatemala, Belize e Honduras. Tutt'oggi, i Garifuna sono un popolo minacciato. Lottano soprattutto per salvare le loro terre e la gestione collettiva da un turismo selvaggio

Una sentenza storica del 2007 riconosce i diritti territoriali dei Maya in Belize: "...il governo non deve permettere alcun progetto di disboscamento, di estrazione mineraria o di sfruttamento delle risorse della terra dei Maya"

 

Realtà economica e politica

Mais e patata 

Mais e patata sono due colture originarie dell'America centrale e meridionale giunte in Europa a seguito delle esplorazioni del XV secolo. I due prodotti sono stati oggetto di un lavoro di ricerca a cura degli alunni della Classe 2^G; Scuola secondaria di primo grado “G. Sarto”; Castelfranco Veneto (Tv); A.S. 2009-2010, nell'ambito della fase di sperimentazione di Atlante on-line

Piantagione di canna da zucchero

 

La canna da zucchero rappresenta il settore più importante dell'economia del Belize. Occupa infatti l'80% delle terre coltivate (che sono però solo il 3% del territorio) ed è gestita da multinazionali straniere

 

Lo zucchero rappresenta il 60% delle esportazioni di prodotti agricoli, usato sia come prodotto finito sia come materia grezza per la produzione di etanolo. Le canne da zucchero crescono principalmente nella parte nord del Belize

 

Importanti sono anche agrumi, mais, riso, fagioli, patate, banane, cacao e ortaggi destinati al consumo interno

 

Anche lo sfruttamento della foresta, che ricopre il 44% del territorio nazionale, è di grandissima importanza; tra le piante più reperibili vi sono: cedro, mogano, pino e palissandro. Abbastanza importante è anche la pesca. Non vi è invece alcuna risorsa mineraria, anche se nella zona del bacino del Corozal alcune compagnie stanno effettuando delle ricerche di giacimenti di petrolio e gas

 

 

 

 

Monete e banconote

Il dollaro è la valuta ufficiale del Belize dal 1885. Normalmente è abbreviato con il simbolo di dollaro $, o a volte BZ$ per distinguerlo da altre valute denominate dollaro. Viene suddiviso in centesimi (cent)

Le monete in circolazione sono: 1 cent, 5 cent, 10 cent, 25 cent (conosciuto come "shilling"), 50 cent e 1 dollaro; le banconote invece sono: 2 dollari, 5 dollari, 10 dollari, 20 dollari, 50 dollari (fronte e retro) e 100 dollari (fronte/retro)

Cibo, alimentazione e ricette

La cucina del Belize ha il pregio di rivisitare con creatività sapori e ricette altrui (altre zone dei Caraibi, Messico, Inghilterra e Stati Uniti), aggiungendovi delizie tipiche del suo territorio come frutta tropicale e pesce fresco.
Molto diffusi sono i piatti a base di cereali (mais, riso), di ortaggi, di carne di pollo e di pesce e crostacei vari, tra cui molto famose sono le aragoste (senza chele)

Rice and beans

Beans and rice

Un piatto tipico che combina riso (rice) e fagioli (beans) viene proposto in due varianti: nel "rice and beans" i due ingredienti vengono cotti insieme, mentre il "beans and rice" prevede che si servano separatamente un piatto di riso e una ciotola di stufato da versare sul riso. In entrambi i casi si cucinano fagioli rossi. Il piatto è in genere accompagnato da pollo o pesce e il contorno può includere insalata di cavolo, patate o banane, platanos, fritte. Fagioli e riso vengono aromatizzati con latte di cocco in entrambi i casi.
Abbondante è sia l’utilizzo di spezie e peperoncino che quello delle tortillas, elementi tipici della cucina andalusa (Spagna)

Il Rhum è tra le bevande più apprezzate mentre, tra gli spuntini e i dolci, ci sono le pagnottine (fra cui il pane alla banana) e numerosi panini

La carne di manzo non è molto diffusa, ma un piatto tipico è la zuppa di zampa di vitello: una minestra dalla consistenza collosa a base di pasta, verdure e spezie che prevede l'aggiunta di una vera zampa di vitello. Solitamente si consuma all'alba, dopo una notte di baldorie

Caldo

Tra le specialità Maya si trova il "caldo", uno stufato piccante preparato generalmente con pollo (a volte anche manzo o maiale), mais e radici commestibili

L' "ixpa' cha" è un piatto a base di pesce o gamberi al vapore cotti dentro una grande foglia

Case e insediamenti umani

Le casette di legno e non in muratura, coloratissime, sono caratteristiche delle zone rurali, mentre le case in stile coloniale sibi tipiche dei centri urbani

casa Garifuna

 

Gran parte delle case vengono costruite rialzate su pali (palafitte) per evitare che le case vengano sommerse dalle inondazioni che spesso hanno luogo durante la stagione piovosa

Arte tradizionale e moderna

Rovine Maya

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Haltun ha e Lamanai (che significa "coccodrillo sommerso") sono tra i più importanti siti archeologici Maya del Paese

Corozal è una città costruita in gran parte su rovine del centro cerimoniale maya di Santa Rita (guarda le immmagini del sito archeologico)

Il Museo dell'Arte Tanah è un'interessante testimonianza della cultura artistica Maya in Belize

Il più celebre pittore beliziano è Benjamin Nicholas

Musiche e danze

La cultura del Belize è caratterizzata da un mix di influenze creole, meticce, garifuna e maya così come la sua musica. Delle tradizioni africane restano gli strumenti a percussione come la mabimba (video), il banjo (video), chitarre, tamburi e campanelli; della cultura meticcia, la marimba e gli xylofoni, mentre i creoli sono i padri della musica brukdown, ovvero la musica e danza dei boscaioli (soprattutto il ritmo del "buru"); è probabile che bruckdown derivi da brocken down calypso (calipso spezzato) a testimoniare le similitudini con il calipso di Trinidad. La forte presenza di giamaicani in Belize ha comportato una forte influenza della musica mento (musica popolare che precede ska e reggae)

La musica Garifuna è piuttosto diversa da quella tipica dell'America centrale. Il suo ritmo più famoso è la "punta", stile musicale la cui danza prevede movimenti delle anche da destra a sinistra con gesti circolari. Punta è la danza più famosa della cultura Garifuna e viene ballata durante le festività, le feste e gli eventi sociali. I testi delle canzoni vengono generalmente composti dalle donne.

Progetto Umalali

Il progetto Umalali delle donne Garifuna coinvolge 50 donne e raccoglie dodici brani all'interno dei quali vengono riprodotti i ritmi strumentali " paranda" (basato sulle percussioni), "gunjei" (il più tipicamente africano) e "hungu-hungu" che raccontano scene ed eventi della vita quotidiana

Altre musiche Garifuna sono: "eremwu eu" (cantato dalle donne mentre cuociono il pane), canzoni a cappella come l'"abaimajani" e "laremuna wadaguman", cioè le canzoni degli uomini al lavoro

Tamburi Garifuna

Strumento fondamentale della musica garifuna è il tamburo e, in particolare, il Primero (tenore) e il Segundo (basso), solitamente di legno di mogano, solitamente affiancati alle "sisera" ricavate dalle calebasse essicate, riempite di semi sulle quali si infila dei manici di legno duro

La Punta danza è una danza funebre che accompagna la vita tra passato e futuro. E' la danza più famosa della cultura Garifuna e viene ballata durante le festività, le feste e gli eventi sociali.

I testi delle canzoni vengono generalmente composti dalle donne (noto è il progetto Umalali delle donne Garifuna)

"Chumba" and "hungu-hungu" sono delle danze circolari solitamente combinate con la Punta

La danza wanaragua, nota anche come jonkonu, viene eseguita da uomini mascherati nel periodo festivo tra Natale e i primi di gennaio

Giochi e attività ludiche

Lo sport praticato in Belize che ha goduto di maggiori successi all'estero è il softball. Varie squadre nazionali hanno arricchito il medagliere in varie competizioni regionali sia nell'America centrale che nei Caraibi

I Giochi panamericani sono, dopo quelli olimpici, la maggiore manifestazione sportiva multi-disciplinare in termini di nazioni partecipanti: organizzati ogni quattro anni, nell'anno precedente quello delle Olimpiadi, vedono in competizione atleti dei paesi del continente americano. Fra gli sport rappresentati ve ne sono alcuni tipicamente latino-americani, come ad esempio la palla basca

Feste e riti religiosi

Elenco generale delle festività nazionali; approfondimento su eventi, feste e manifestazioni

Festa di insediamento Garifuna

Il Garifuna Settlement Day (festa di insediamento dei Garifuna) celebra l'anniversario dell'arrivo dei Garinagu (plurale di Garifuna) in Belize il 19 novembre 1832, dopo il lungo viaggio da Saint Vincent all'isola di Roatan, al largo dell’Honduras da dove partirono per approdare in Belize. E' dichiarato giorno di festa nazionale. In questa occasione si organizzano grandi feste con abbondanza di specialità gastronomiche, musica punta e rappresentazioni in maschera del primo sbarco di questo popolo

Il Belize ha ottenuto l' indipendenza dalla Gran Bretagna il 21 settembre 1981, giornata da allora celebrata quale festa nazionale del Paese

Il 10 settembre 1798, sul territorio del Belize, i coloni inglesi (i primi colonizzatori del Paese) affrontarono gli invasori spagnoli (che ne reclamavano la sovranità); questa giornata segnò la storia del Belize, unico Paese della regione a non essere soggetto al dominio spagnolo. Tale data viene quindi celebrata come giornata nazionale col nome di Saint George's Caye Day, dal nome della località in cui avvenne la battaglia

Il dügü (celebrazione degli antenati) è una cerimonia sacra che dura parecchi giorni (e notti) accompagnata da danze, percussioni e canti ininterrotti. Questa cerimonia, durante la quale gli spiriti dei defunti possono impossessarsi dei partecipanti, ha lo scopo immediato di ottenere la guarigione di una persona malata, ma serve anche a riaffermare la solidarietà all'interno della comunità

Beluria

La beluria (festa delle nove notti) è una cerimonia di congedo dell'anima di un defunto, che l'intera comunità accompagna con danze e percussioni

Guarda il video del carnevale in Belize

Fiabe e racconti

Il mistero dei teschi di cristallo: la storia della città maya di Lubaantúm e della scoperta del teschio

 

Testimonianze

Bus

Leggi il diario di un viaggio dal Messico al Belize: da Belize city a Cayo San Ignacio attraverso i siti archeologici e le spiagge della tropicale Placencia (marzo 2006)

Vai alla scoperta della barriera corallina e delle altre meraviglie del Belize

Leggi il diario di viaggio di una vacanza in Belize: si racconta di Chorozal, una piccola città alla frontiera con il Messico immersa nell'atmosfera caraibica, di San Ignacio, sul confine con il Guatemala...

Leggi il racconto di un viaggio alla scoperta dell'America Centrale attraverso Messico, Guatemala, Belize e Honduras

Guarda le suggestive immagini del diario di viaggio in Guatemala, Honduras e Belize

Messico, Belize e Guatemala: guarda il video del viaggio (diviso in 6 parti)

Personaggi

Marie Sharp

 

 

 

 

 

In Belize, generalmente non si mangia molto piccante, ma i tavoli e i pasti sono smepre vivacizzati dall'inimitabile presenza delle salse piccanti di Marie Sharp, definite sull'etichetta "Proud of Belize" (Orgoglio del Belize). La storia di queste salse ebbe inizio quando Marie e suo marito si ritrovarono con un'enorme quantità di peperoncino Habanero nella tenuta di famiglia. Per evitare che il peperoncino andasse sprecato iniziò a sperimentare ricette di salsa nella cucina di casa, fino a diventare la più famosa produttrice del Belize e tra le migliori al mondo!

Banjamin Nicholas

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Benjamin Nicholas, celebre pittore del Belize

Andy Palacio, musicista Punta morto a soli 47 anni; forte attivista della cultura e del popolo Garifuna, attraverso la sua voce, ha ridato dignità al suo popolo e ha sempre difeso la propria identità meticcia e il proprio percorso di lotta. Il suo disco Watina e' stato considerato uno degli album piu' suggestivi e commoventi del 2007

Marion Jones è un'atleta statunitense con doppia nazionalità grazie ai genitori originari del Belize; è campionessa olimpionica in varie discipline di atletica leggera; dal 2000, cala il buio sull'atleta a causa di varie accuse legate al doping