Chiudi

Scuola ed educazione in Iraq[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

Eshbal Saddam, cuccioli di Saddam. Erano i bambini e le bambine in età scolare. Per le bambine, il velo era parte integrante della divisa scolastica. Ragazzini di entrambi i sessi, tra i 10 e 15 anni, partecipavano a campi estivi di addestramento militare allestiti dal regime. All’età di 9 anni a tutti gli studenti iracheni veniva consegnato un manuale dal titolo Al Watanieh, la Patria

Chiudi

Scuola ed educazione in Iran[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

Attività di pittura in una scuola superiore femminile

Attività in una scuola primaria

L'Iran è sicuramente uno dei Paesi dell'area mediorientale con il tasso di alfabetizzazione più elevato. Il "movimento per l'alfabetizzazione" che si proponeva di insegnare a tutti a leggere e scrivere è parte integrante della Rivoluzione Bianca dello shah Reza Pahlavi, e cioè appartiene a quell'insieme di riforme che il monarca avviò a metà Novecento per modernizzare il più velocemente possibile l'Iran

Leggi i dati statistici relativi all'istruzione in Iran presenti nella scheda Conosci

Chiudi

Scuola ed educazione in Danimarca[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

Secondo alcuni dati ufficiali, pare che il sistema scolastico danese sia il migliore d'Europa, grazie ad una concezione molto moderna dell'istruzione

Nonostante l'educazione scolastica in Danimarca sia obbligatoria, nel Paese vige la libertà di scelta scolastica, ovvero è possibile scegliere tra le diverse ipotesi d'istruzione: pubblica, privata o individuale.

Per quanto riguarda l'istruzione secondaria, essa ha attaversato alcune tappe interessanti, soprattutto per quanto riguarda l'insegnamento delle discipline classiche

Immagine della Københavns Universitet, l'università di Copenaghen

La Danimarca è dotata di cinque istituzioni universitarie in tutto il Paese; la prima università ad essere stata fondata è quella di Copenaghen, nel 1479.

Chiudi

Scuola ed educazione in India[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

La scuola elementare in India è obbligatoria e dura fino ai 14 anni. Ciò nonostante sono ancora molti i bambini non scolarizzati, di questi la maggior parte sono bambine.

Anche nell'ambito della formazione, come in altri ambiti della vita quotidiana, l'India presenta grandi contrasti: si passa dall'analfabetismo ancora presente in molte regioni ad una scolarizzazione così impostata, rigida ed efficace, per quelli che vi possono accedere, da far sì che moltissimi siano oggi gli indiani che rivestono ruoli dirigenziali nel mondo intero.

Chiudi

Scuola ed educazione in Turchia [vai alla scheda del paese]

Testo completo:

Classe in una scuola privata

La scuola in Turchia comprende una scuola materna, una scuola dell’obbligo di otto anni, dai 6 ai 14 anni, suddivisa in elementare e media, e una scuola superiore a cui fanno seguito vari tipi di corsi universitari e non

 

Giovani in bilico tra Oriente e Occidente: non si sentono né europei, né asiatici i giovani turchi. Difendono la loro individualità culturale e non amano essere accomunati né al mondo occidentale, al quale però guardano con sempre maggiore interesse, né tanto meno al mondo arabo, a cui si sentono legati solo da una comunanza di tradizioni religiose

Chiudi

Scuola ed educazione in Arabia Saudita[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

Studenti maschi e femmine (1970-2000); statistiche per distretto

Immagini 

L'educazione negli anni '50 del Novecento a Riyadh

L'educazione tradizionale in Arabia Saudita prevedeva la momorizzazione e recitazione del Corano. La Shari'ah (legge sacra dell'Islam) fornisce un quadro costituzionale e legale. L'interpretazione wahhabira dell'Islam sunnita è la religione ufficiale dello stato ed è forzatamente imposta

 

Maschi e femmine non frequentano le stesse scuole

 

Classe di una scuola saudita

 

Il livello di educazione comprendere l'istruzione primaria, intermedia, secondaria e universitaria. Dopo il primo anno di scuola secondaria, i maschi possono scegliere tra gli studi scientifici o umanistici. Ci sono anche scuole tecniche per il settore agricolo, tecnico e commerciale/finanziario. Gli studi più avanzati vengono effettuati a livello universitario

 

 

Studentesse

L'educazione primaria per le bambine fu istituita nel 1961, e nel 1963 le stesse avevano accesso all'istruzione intermedia e secondaria. Oggi oltre la metà dei circa 200.000 studenti universitari è composta da donne. Considerato che non sono autorizzate a condividere le aule con gli uomini, le studentesse ascoltano le lezioni attraverso dei televisori. Ci sono campus universitari frequentati esclusivamente da donne

Chiudi

Scuola ed educazione in Estonia[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

A partire dal XIII secolo, l'istruzione e la diffusione della scuola costituiscono una priorità nel Paese. Gli ordini scolastici estoni sono così suddivisi: scuola pre-primaria (fino ai 6 anni); Põhikool (dai 7 ai 15 anni); Gümnaasium (dai 16 ai 19 anni) oppure Kutseõppeasutus (dai 16 ai 20 anni)

La lingua italiana in Estonia 

è molto amata tuttavia non è insegnata in alcuna scuola estoni, anche se la domanda da parte delle popolazione adulta risulta piuttosto rilevante. Alcune scuole sarebbero disposte a inserire nei loro programmi l’insegnamento dell’italiano come lingua straniera ma, purtroppo, mancano i finanziamenti delo stato italiano

Chiudi

Scuola ed educazione in Marocco[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

In Marocco la scuola dell’obbligo dura nove anni ed è divisa in:

Scuola primaria Scuola secondaria di primo grado
dai sei ai dodici anni dai dodici ai sedici anni

Una classe primaria in Marocco

La scuola gode di grande considerazione; gli insegnanti sono figure autorevoli e, soprattutto nelle scuole rurali rappresentano il riferimento culturale degli abitanti, l’unico depositario del sapere accademico

Il Marocco come gli altri Paesi del Nord Africa possiede diverse lingua locali esclusivamente orali che fanno tutte riferimento all’unica lingua scritta: l’arabo classico

Sul piano grafico, teniamo conto che la scrittura araba è solamente corsiva e senza maiuscole, oltre che orientata da destra verso sinistra. La scrittura araba è alfabetica, costituita da 28 lettere

Leggi la ricerca a cura della classe IV C svolta durante la fase sperimentale di Atlante on-line ; Scuola primaria "Zanella", Istituto Comprensivo 2, Alte di Montecchio Maggiore (VI); Docente: Sciotto Immacolata; A.S. 2009/2010 (vedi progetto didattico)

Chiudi

Scuola ed educazione in Finlandia[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

Le tecnologie per l'informazione e la comunicazione nelle scuole finlandesi 

L'introduzione delle ICT nelle scuole finlandesi segue la logica del “Human-centered ICT” ovvero la creazione di ambienti ad alta tecnologia per l'apprendimenti a misura delle capacità dei suoi utenti

Il sistema scolastico finlandese è uno dei più efficienti al mondo. Esso prevede l'accesso gratuito all'educazione e un'obbligatorietà scolastica di nove anni (Peruskoulu). La scuola obbligatoria ha inizio a 6 anni e prosegue fino ai 15-16 anni; se paragonata al sistema scolastico italiano, essa comprende la scuola primaria (scuola elementare), la secondaria di primo grado (scuola media) e i primi due anni della scuola secondaria di secondo grado (scuola superiore). Il sistema scolastico è suddiviso in tre livelli: primo grado, secondo grado (accademico o professionale) e terzo livello suddiviso in università e politecnico

Chiudi

Scuola ed educazione in Mali[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

Il Mali ha un tasso di alfabetizzazione molto basso, vicino al 20%. Tale dato è dovuto in buona parte alla difficoltà per le bambine di accedere all'istruzione elementare.

Il Mali è uno dei paesi destinatari del progetto "Scuole per l'Africa" promosso dall'Unicef per migliorare l'istruzione di base nei paesi africani.

Leggi la presentazione di uno spettacolo realizzato per finanziare una scuola nel villaggio di Dioubeba, nella Regione Kayes.

Chiudi

Scuola ed educazione in Burkina Faso[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

Università 

Nel paese esistono tre università: nella capitale Ouagadougou, a Bobo-Dioulasso e a Koudougou

Ora di matematica

L'istruzione è obbligatoria tra i 7 ed i 13 anni

 

L'istruzione in Burkina Faso è una delle più importanti scommesse per le politiche governative. Nonstante i passi in avanti compiuti, i risultati restano ancora insufficienti: abbandono precoce della scuola, analfabetismo dei genitori, insufficiente numero di scuole, istituti e insegnanti

 

Liceo in zona rurale (Zorgho)

Nelle zone rurali questi fattori sono amplificati dal fatto che la scuola non sempre è alla portata delle famiglie (tasse elevate), molto spesso gli alunni devono percorrere molti chilometri per raggiungere la scuola, l'istruzione primaria viene impartita in francese, lingua non sempre parlata dai genitori, le classi sono sovraccariche (anche oltre il centinaio di allunni), la mancanza di materiali scolastici non facilita nè l'insegnamento nè l'apprendimento

 

In questi ultimi anni, molte scuole hanno optato per l'utilizzo della lingua madre nei primi anni della scuola primaria e ad una successiva introduzione progressiva della lingua francese

 

Giovani venditori ambulanti

Molti bambini e bambine contribuiscono alla conduzione e al sostentamento della casa. Il lavoro minorile lavoro minorile viene considerato un impiego fisiologico e naturale viste le condizioni economiche generali. Non è quindi percepito come un problema e anzi viene visto come un canale attraverso il quale socializzare ed apprendere. Questa concezione nasce nelle zone rurali, ma ha raggiunto anche le aree urbane per effetto della crisi economica generalizzata ed delle migrazioni di molti bambini e bambine che cercano lavoro nelle città

Chiudi

Scuola ed educazione in Norvegia[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

Scuola e multiculturalità 

L' esperienza dalla biblioteca multiculturale della scuola primaria Vahl: non più mero contenitore di libri e materiali ma fonte di scambi, relazioni e dialoghi interculturali

Il sistema scolastico norvegese viene considerato tra i migliori d'Europa. Esso prevede un’educazione scolastica obbligatoria di 10 anni con inizio a 6 anni ed è diviso in 2 parti:

  1. scuola elementare (Barneskole) dai 6 anni ai 13 anni (che comprende 7 livelli) e
  2. scuola secondaria inferiore (Ungdomsskole) per i successivi 3 anni

Il percorso di studi non obbligatorio prosegue poi con la scuola secondaria superiore (Videregående skole) che comprende studenti dai 16 ai 19 anni. Il terzo livello di educazione scolastica norvegese è quello universitario

L'utilizzo delle tecnologie per l'informazione e la comunicazione (TIC) all'interno della scuola è diventata un elemento fondamentale per il sistema scolastico norvegese tanto che, l'alfabetizzazione digitale (digital literacy), ovvero la capacità di utilizzare strumenti digitali, è stata inserita nel curricolo scolastico nazionale tra le 5 competenze basilari (assieme alla capacità di leggere, scrivere, etc.) che gli studenti devono acquisire

Chiudi

Scuola ed educazione in Senegal[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

Il Senegal presenta dati piuttosto negativi per quanto concerne l'accesso all'istruzione. Paesi simili dal punto di vista economico - come Ghana, Camerun o NIgeria - hanno tassi di alfabetizzazione sensibilimente più elevati. In particolare pesa in senso negativo il dato relativo alla componente femminile che risulta ancora per il 70% analfabeta. Molti sono dunque i progetti delle organizzazioni di cooperazione internazionale indirizzati a favorire l'istruzione primaria. L'Organizzazione Non Governativa LVIA ha avviato un progetto di sostegno a distanza dei bambini delle scuole elementari di Thiès e Tambacounda.

Leggi una scheda di presentazione del sistema educativo senegalese.

Chiudi

Scuola ed educazione in Cina[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

Nonostante il ruolo dell'istruzione sia sempre stato fondamentale in Cina, nel 1949 il tasso di analfabetismo riguardava l'80% della popolazione. Oggi, grazie ai programmi messi in atto a partire dagli anni 50, più del 90% della popolazione è alfabetizzato e quello cinese è oggi uno dei sistemi scolastici tra i più estesi del mondo.

La frequenza della scuola inizia per i bambini a 6 o 7 anni e continua gratuitamente per i primi 6 anni. I primi 9 anni sono obbligatori. La frequenza della scuola superiore è invece facoltativa.

Nonostante l'istruzione sia obbligatoria, in Cina la povertà di alcune regioni rurali e di alcune etnie costringe molti bambini a lasciare la scuola per contribuire all'economia della famiglia.

La scuola in Cina è considerata una delle più rigide del mondo.

Per studiare presso le università cinesi è necessario avere un buon livello di conoscenza della lingua cinese.

Chiudi

Scuola ed educazione in Nigeria[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

La Nigeria ha dei tassi di istruzione sensibilmente superiori a quello degli altri paesi della regione, anche se il tasso di analfabetismo è ancora vicino al 30%.

Secondo le stime delle Nazioni Unite i progressi che la Nigeria ha fatto nel corso degli ultimi anni nell'accesso all'educazione, la mettono in grado di raggiungere nei tempi previsti il secondo Obiettivo del Millennio, l'accesso universale all'istruzione primaria.

Per sostenere lo sforzo del governo nella promozione dell'istruzione di base, sono attive molte organizzazioni internazionali. Leggi la scheda di un progetto di una missione religiosa italiana in Nigeria.

Chiudi

Scuola ed educazione in Costa d'Avorio[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

La Costa d'Avorio fa registrare tassi di istruzione piuttosto bassi, anche rispetto alla media africana.

Il dato negativo è dovuto soprattutto alla forte differenza che si registra tra l'istruzione maschile e quella femminile: in Costa d'Avorio solo una bambina su tre ha accesso all'istruzione primaria. Per favorire l'istruzione primaria sono attive numerose organizzazioni internazionali. Leggi la scheda dei progetti della sezione italiana dell'Organizzazione Terre des hommes.

Chiudi

Scuola ed educazione in Repubblica Democratica del Congo[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

La Repubblica Democratica del Congo ha un Indice di Sviluppo Umano (ISU) tra i più bassi del pianeta. Questo dato così negativo è originato soprattutto dalla bassa aspettativa di vita delle popolazioni segnate dalla guerra e da un reddito pro-capite tra i più bassi del mondo. L’istruzione, il terzo elemento che compone l’ISU, invece fa registrare dati migliori rispetto alla media dell’area e sebbene sussistano forti differenze di genere, più della metà delle donne risulta alfabetizzata.

L'accesso all'istruzione è molto problematico nelle aree rurali dove le scuole non sono sufficienti, ma è sempre più difficile anche nelle periferie delle grandi città come Kinshasa dove ogni anno arrivano migliaia di nuovi immigrati dalle campagne. Alcune organizzazioni internazionali stanno promuovendo progetti per facilitare l'istruzione nelle periferie urbane e per contenere l'abbandono scolastico. Leggi la presentazione di un progetto dell'Associazione Terre des Hommes Italia.

 

Chiudi

Scuola ed educazione in Perù[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

Il sistema educativo del Perù è affetto da gravi problemi e contraddizioni che si riflettono fortemente sull’efficienza dell’educazione. Le scuole dello stato sono gratuite ma non offrono un’istruzione di base sufficiente. I professori, causa il bassissimo stipendio, devono dividersi in più occupazioni lavorative con conseguenti difficoltà nella preparazione delle lezioni.
I centri educativi privati sono i più efficienti ma economicamente discriminanti: solo una piccola percentuale di famiglie dispone delle risorse necessarie a garantire ai propri figli l'accesso alle scuole private.

L'Educazione come alternativa al lavoro minorile 

Il lavoro minorile è una realtà molto diffusa in Perù a causa della povertà e della necessità in cui versa la popolazione. L' educazione può (o deve) costituire un'alternativa al lavoro minorile?

 

 

La storia del sistema scolastico peruviano trova le proprie origini nel sistema formativo istituito dal popolo Inca nel 1100 d.C. per poi modificarsi nelle epoche storiche successive..la storia e l'organizzazione della scuola in Perù

Chiudi

Scuola ed educazione in Ghana[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

Scuola in zona rurale

Il sistema educativo del Ghana è un retaggio del periodo coloniale dominato dagli inglesi. Con il Programma di Riforma Educativa del 1987 (Education Reform Programme) la durata dell’obbligo scolastico è stata fissata a 9 anni, dai 6 ai 15 anni di età

 

Chiudi

Scuola ed educazione in Repubblica del Congo[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

La Repubblica del Congo ha un tasso di istruzione piuttosto alto, superiore all’80%. Questo dato, superiore a molti paesi africani, è anche l’esito di un buon equilibrio tra la componente maschile e quella femminile.

L'accesso all'istruzione rimane però particolarmente difficile per i bambini di strada delle principali città. Per questa ragione sono stati avviati numerosi progetti di recupero e di inserimento scolastico, supportati da organizzazioni internazionali come l'Unicef o associazioni di solidarietà come la Caritas.

Chiudi

Scuola ed educazione in Mongolia[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

Scuola buddista

Prima del XX secolo l’istruzione in Mongolia era limitata ai monaci nei monasteri Buddisti. Durante il regime socialista, venne data invece una grande importanza all’istruzione elementare ed alla letteratura tanto da raggiungere un tasso di alfabetizzazione della popolazione adulta di oltre il 90%

 

Secondo il censimento della popolazione del 2000, 46,6 per cento della popolazione mongola sono bambini sotto i diciotto anni. La Mongolia ha aderito alla firma di documenti internazionali riguardo alla protezione ed i diritti dei bambini. La legge sulla protezione dei diritti dei bambini votata nel 1996 ha consentito la diffusione di programmi d'istruzione che hanno avuto effetti e miglioramenti sostanziali sui servizi educativi e di protezione del diritto all’istruzione dei bambini

Chiudi

Scuola ed educazione in Filippine[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

 

La prima settimana di scuola 

di un bambino filippino: attento, dovrai esercitare il tuo inglese!

 

 

Il sistema scolastico filippino è abbastanza ampio ed efficiente: la scuola pubblica è gratuita dalle elementari fino alla fine della scuola secondaria ma moltissime sono le scuole private che hanno un ruolo fondamentale soprattutto nell'istruzione superiore ed universitaria.

Scopri le Filippine attraverso l'intervista di una classe di Venezia ad una mediatrice culturale filippina.

 

Chiudi

Scuola ed educazione in Somalia[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

La Scuola primaria Madina Warsame

La situazione politica del paese e l'assenza di un governo centrale rende impossibile avere dati certi sulla situazione dell'istruzione. L'istruzione è garantita perlopiù da collegi e scuole coraniche.

Negli ultimi anni, con l'avanzata dei movimenti islamici radicali, la religione islamica è diventata elemento fondante dell'istruzione e la jihad è stata imposta come materia di studio.

Leggi la scheda del progetto per la formazione di ragazze nella scuola primaria Madina Warsame di Mogadiscio, promosso dalla Fondazione Rita Levi Montalcini.

Chiudi

Scuola ed educazione in Eritrea[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

L'Eritrea ha tassi di istruzione piuttosto alti in rapporto alla media dei paesi africani, anche se ci sono importanti differenze tra ragazzi e ragazze. La scuola pubblica è gratuita dalle elementari all'università. Dopo il 1974 molte scuole private vennero nazionalizzate mentre continuarono ad operare attivamente le scuole coraniche e copte.

L'Unicef, il Fondo delle Nazioni Unite per l'Infanzia, promuove un progetto per migliorare le condizioni igieniche e sanitarie di migliaia di studenti in 30 scuole eritree.

Chiudi

Scuola ed educazione in Colombia[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

I principi fondamentali del sistema educativo colombiano sono raccolti nella Costituzione politica e nella Ley General de Educación del 1994. Il Paese ha impiegato circa 10 anni per incrementare di un grado il livello scolastico medio, che tuttavia continua ad essere piuttosto basso a causa dello scarso livelo di sviluppo della Colombia.

 

La durata dell'istruzione obbligatoria di base è di 10 anni, dai 5 ai 15 mentre i livelli previsti per l'educazione formale sono:

  1. Educazione prescolare, la quale si riferisce a bambini di età inferiore ai 6 anni;
  2. Educazione di base primaria dai 6 ai 10 annii;
  3. Educazione secondaria, suddivisa in educazione di base secondaria (dagli 11 ai 14 anni) e media, impartita ad alunni la cui età oscilla tra i 15 e i 16 anni
  4. Educazione superiore, si intende quella universitaria

 

 

 

Chiudi

Scuola ed educazione in Ecuador[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

 

Diritto alla scuola e alla salute 

Progetto del Fondo delle Nazioni Unite per l'Infanzia (UNICEF) che ha come obiettivo l'istruzione per 4.200 bambini e l'assistenza sanitaria per 7.200 bambini

In Ecuador, l'obbligo scolastico prevede una durata di 10 anni, dai 5 ai 14 anni, ed il sistema educativo, sia pubblico che privato, è soggetto al controllo statale. C’è un dislivello tra città e aree rurali nei modelli educativi, così come tra le classi sociali. I livelli educativi nelle scuole private sono considerevolmente più alti di quelli delle scuole statali

 

Sistema educativo nazionale:

  1. L'educazione prescolare obbligatoria prevede un solo anno ed è destinata a bambini tra i 5 ed i 6 anni di età.
  2. L'educazione primaria comprende 6 gradi, organizzati in 3 cicli di 2 anni ciascuno, fino agli 11 anni
  3. L'educazione media prevede invece tre cicli: basico, diversificato e di specializzazione, della durata di un anno per ciascuno
  4. Gli studi superiori invece prevedono due tipi di indirizzo: istituti pedagogici e istituti tecnici superiori

 

Nonostante il sistema educativo ecuadoriano rilevi numerose e gravi lacune, soprattutto nelle aree rurali, nel 2009 l'UNESCO ha dichiarato l'Ecuador paese libero dall'analfabetismo

Chiudi

Scuola ed educazione in Pakistan[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

Una scuola per ragazze fondata dal Central Asia Institute

Il Central Asia Institute è stato voluto e fondato da Greg Mortenson per permettere ai bambini pakistani, ed in particolare alle bambine, delle zone montane di accedere all'istruzione. Il suo progetto è raccontato nel libro "Tre tazze di te" e deve la sua riuscita a tutti gli insegnanti che lo hanno sostenuto e "al popolo pakistano che continua a coltivare la speranza attraverso l'istruzione".

Chiudi

Scuola ed educazione in Etiopia[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

L’Etiopia ha un tasso di alfabetizzazione estremamente basso, inferiore al 40%, con forti differenze tra la componente maschile (50%) e femminile (23%).

Diverse organizzazioni internazionali sono dunque intervenute per migliorare le possibilità di accesso all'istruzione dei bambini etiopi. Leggi la scheda di presentazione del progetto "Dalla strada alla scuola" promosso dall'associazione Coopi.

Chiudi

Scuola ed educazione in Sri Lanka [vai alla scheda del paese]

Testo completo:

Lo Sri Lanka vanta una lunga tradizione nell'ambito dell'istruzione: già negli anni sessanta aveva raggiunto un tasso di scolarizzazione elementare superiore al 90%. La scuola pubblica è gratuita dalle elementari all'università e accoglie la gran parte degli studenti.

Guarda le immagini e leggi la storia di questa famiglia per scoprire come vive e quale ruolo ha la scuola nella vita di queste persone.

Chiudi

Scuola ed educazione in Romania[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

In Romania la scuola dell'obbligo è divisa in quattro anni di scuola elementare e quattro di scuola media. La scuola pubbica è gratuita e lo stato fornisce un supporto per il materiale scolastico soprattutto agli alunni con ottimi risultati.

 

 

Negli ultimi anni, in particolare da quando la Romania è entrata a far parte della comunità europea, sono stati molti i gemellaggi tra scuole romene e italiane, sia primarie che secondarie.

Chiudi

Scuola ed educazione in Venezuela[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

L'istruzione nazionale è sottoposta ad un severo controllo da parte dello Stato, sia per quanto riguarda le scuole che le università: attribuisce potere alle istituzioni locali e nazionali (vicine al'esecutivo centrale) e punta a proibire l'insegnamento della religione

 

Il sistema scolastico prevede 4 livelli d'istruzione, dei quali, solo i primi 2 sono obbligatori:

  1. Educazione Prescolastica: primo livello obbligatorio della durata di un anno a partire dai 5 anni di età;
  2. Educazione Basica: secondo livello obbligatorio che comprende tre tappe di tre anni ciascuna, a partire dai 6 anni di età;
  3. Educazione Media (distinta in Diversificada e Profesional): terzo livello non obbligatorio;
  4. Educazione Superiore: comprende la formazione professionale e può aver luogo nelle Università.

 

Tale sistema segnala tuttavia un tasso piuttosto alto di analfabetismo (pari al 10%): di fatto, il 13% dei bambini tra i 4 e 15 anni non frequenta la scuola e il livello di abbandono scolastico, per chi vi accede, è molto alto.

Per ovviare a tale problema, il Governo ha introdotto il cosiddetto Sistema Bolivariano

Chiudi

Scuola ed educazione in Paraguay[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

La legge nazionale relativa al sistema scolastico paraguayano (1994) prevede la cosiddetta educazione iniziale, non obbligatoria, suddivisa in tre tappe:

  1. jardín maternal (0-3 anni di età), equivalente al nido in italia;
  2. jardín de infantes (3-4- anni di età);
  3. prescolare (5 anni di età).

 

All'educazione iniziale segue quella basica, obbligatoria e gratuita, della durata di 9 anni; essa comprende bambini e bambine a partire dai 6 anni di età e prevede tre cicli di tre anni ciascuno (il sistema unifica i due cicli di educazione primaria della durata di sei anni, e il ciclo di educazione media, della durata di 3 anni previsti dalla precedente legislazione).

Il secondo ciclo d'insegnamento secondario (il primo ciclo è compreso nel'educazione basica), prevede una durata di tre anni e tre orientamenti di studio: umanistico-scientifico, commerciale e tecnico-industriale.

I livelli scolastici successivi prevedono la formazione docente della durata di 4 anni, che si realizza in appositi istituti, e l'Università

Chiudi

Scuola ed educazione in Uruguay [vai alla scheda del paese]

Testo completo:

 

One laptop per child 

L'Uruguay ha realizzato, a livello mondiale, la più ampia diffusione gratuita di "un computer per bambino", in virtù del progetto di Nicholas Negroponte in risposta ad analfabetismo, esclusione sociale e divario digitale

 

L'educazione scolastica in Uruguay, a partire dalla primaria a quella universitaria, è gratuita. L'obbligo scolastico è di 9 anni, dai 6 ai 14 anni di età.

La scuola primaria comincia ha una durata di 6 anni a partire dai 6 anni di età degli alunni. La scuola secondaria comincia a 12 anni e si conclude dopo due cicli di 3 anni ciascuno.

Chiudi

Scuola ed educazione in Brasile[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

Il sistema educativo del Brasile comprende istituzioni pubbliche (federali, statali e municipali) come anche istituzioni private. L'educazione pubblica è gratuita, in tutti i suoi livelli.

Il sistema scolastico brasiliano è frutto di un'intesa collaborativa tra Unione, Stati, Distretto Federale e Municipi. Il Governo Federale, rappresentato dal Ministero per l'Educazione (MEC), organizza e finanzia il sistema federale di istruzione e presta assistenza tecnica e finanziaria agli Stati, al Distretto Federale e ai Municipi per lo sviluppo dei rispettivi sistemi di educazione e soprattutto per il conseguimento del livello di istruzione obbligatoria, ovvero gli otto anni di "ensino fundamental" (insegnamento di base). Fanno parte del sistema federale le Università, i singoli Istituti di Insegnamento Superiore, i centri federali di educazione media tecnologica e una rete di scuole tecniche agricole e industriali del secondo grado di livello di istruzione.

Il sistema educativo amministrato dagli Stati è organizzato in:

  1. scuola dell'infanzia, pre - scuola,
  2. scuola di primo grado,
  3. scuola di secondo grado,
  4. università (solo in alcuni stati).




Chiudi

Scuola ed educazione in Albania[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

La scuola dell'obbligo in Albania prevede due cicli di quattro anni ciascuno per un totale di otto classi, quattro elementari e quattro medie, al termine delle quali c'è un esame per il conseguimento della licenza.

 

Una testimonianza 

sulla scuola in Albania: leggi qui!

Chiudi

Scuola ed educazione in Argentina[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

L'istruzione scolastica in Argentina è obbligatoria tra i 5 ed i 18 anni e il sistema scolastico prevede 3 livelli:

  1. Scuola primaria;
  2. Scuola secondaria;
  3. Collegio tecnico

 

Alunni argentini

L'uniforme scolastica utilizzata nelle scuole pubbliche argentine è costituita da un grembiule bianco, simbolo di uguaglianza e unità

Chiudi

Scuola ed educazione in Bosnia-Erzegovina[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

La scuola in Bosnia Erzegovina rispecchia in modo drammatico quello che è il risultato della guerra degli anni 90. In particolare è evidente come, a differenza di altri stati europei, si sia passati da una scuola fortemente multietnica ad un sistema educativo centrato su alcuni temi con una connotazione spiccatamente nazionale. Anche l'abbandono scolastico in aumento ha le sue origini nella insuficiente distribuzione delle scuole sul territorio in quanto si tratta di una distribuzione che rispondeva a criteri precedenti la divisione.

Chiudi

Scuola ed educazione in Croazia[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

Il sistema scolastico croato è gratuito a tutti i livelli. Alcune scuole private parificate ricevono finanziamenti pubblici. L'obbligo scolastico è di otto anni in un unico ciclo che raccoglie gli alunni dai 6 ai 14 anni.

Chiudi

Scuola ed educazione in Australia[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

Il sistema scolastico in Australia è di competenza dei due Territori e dei sei stati da cui è composta le Federazione, mentre il governo centrale si occupa della gestione nei Territori esterni. La scuola dell'obbligo inizia a 6 anni, ma quasi tutti i bambini frequantano già prima un asilo o un centro prescolastico. L'obbligo si protrae poi fino ai 15 anni tranne in Tasmania dove arriva ai 16 anni.

Chiudi

Scuola ed educazione in Guyana[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

La divisa scolastica in Guyana è obbligatoria

L'istruzione scolastica in Guyana è gratuita e obbligatoria per 8 anni, per bambini tra 5 e 14 anni di età. Tutte le scuole del paese sono pubbliche: sia quelle religiose che quelle private furono sostituite dal governo nel 1976.

L'educazione primaria prevede una durata di 6 anni, mentre quella secondaria 5.

Guyana, assieme a Cuba, Islanda, Danimarca e Botswana è tra i paesi al top in termini di percentuale della spesa annuale dello stato dedicata al'istruzione

Chiudi

Scuola ed educazione in Egitto[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

A partire dagli anni 50 la scuola pubblica e gratuita ha assunto in Egitto un ruolo fondamentale tanto da portare in breve questo paese ad essere tra i paesi africani con un più altro tasso di scolarità elementare urbana. Oggi questo ruolo è minacciato dalla crisi che ha ridotto la spesa pubblica coinvolgendo pesantemente il mondo della scuola. L'obbligatorietà scolastica prevede attualmente otto anni divisi in due cicli: quello elementare di cinque anni e quello medio di tre anni.

Chiudi

Scuola ed educazione in Suriname[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

Alcune studentesse indossano l'uniforme scolastica

L'istruzione scolastica in Suriname è gratuita e obbligatoria fino dai 6 ai 16 anni di età. Di regola, la lingua d'insegnamento è l'olandese.

L'educazione primaria prevede una durata di 6 anni mentre, quella secondaria prevede invece 2 fasi: un primo ciclo di quattro anni, seguito da un secondo di due. L'educazione primaria viene impartita dalle scuole pubbliche nonchè religiose (cattoliche e protestanti)

Chiudi

Scuola ed educazione in El Salvador[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

Nonostante la Costituzione di El Salvador decreti l'obbligo della scolarità elementare riconoscendone il ruolo sociale, attualmente il 30% dei bambini in età dell'obbligo non frequenta la scuola. La scuola, pur gratuita, si basa sulla collaborazione anche finanziaria delle comunità locali e di organizzazioni internazionali.

Chiudi

Scuola ed educazione in Serbia [vai alla scheda del paese]

Testo completo:

La multiculturalità di questo paese si rispecchia nel sistema scolastico che riconosce il diritto ad apprendere nella propria lingua. La scolarizzazione è molto diffusa e riguarda sia i maschi che le femmine anche se, in alcune zone rurali, persiste la convinzione che alle ragazze sia sufficiente l'istruzione di base.

Chiudi

Scuola ed educazione in Repubblica di Macedonia[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

In Macedonia ci sono circa 1100 scuole elementari con 26.000 studenti e 13.000 insegnanti. La scuola dell'obbligo inizia a 7 anni e dura otto anni complessivamente di cui i primi quattro con un insegnante unico e i sucessivi con insegnanti specifici per area disciplinare.

Chiudi

Scuola ed educazione in Tunisia[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

Nel 1990 la nuova legge sull'istruzione della Tunisia ha esteso la scolarizzazione obbligatoria a 9 anni e ha dato delle indicazioni per cercare di arginare la dispersione scolastica e di migliorare la qualità dell'insegnamento.

Chiudi

Scuola ed educazione in Benin[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

Il Benin ha un tasso di scolarizzazione molto basso e con grandi disparità di genere: poco più di un quarto delle donne risulta alfabetizzata, mentre tra gli uomini la percentuale è circa del 50%.

Diverse organizzazioni di cooperazione allo sviluppo hanno avviato progetti per favorire l'accesso all'istruzione. L'organizzazione Mani Tese da anni lavora nel nord del paese per supportare la costruzione di scuole nei villaggi. Leggi la scheda del progetto relativa al villaggio di Partago.

Anche l'Unicef, il Fondo delle Nazioni Unite per l'Infanzia, è attivo nel settore dell'accesso all'istruzione con il progetto Educom.

Chiudi

Scuola ed educazione in Ciad[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

Il Ciad ha un tasso di alfabetizzazione molto basso e con grandi squilibri di genere: solo un quinto delle donne ciadiane ha avuto accesso all'istruzione di base.

Negli ultimi anni sono stati fatti importanti progressi nell'istruzione femminile, ma il Ciad rimane ancora lontano dall'obiettivo di garantire l'accesso universale all'istruzione primaria.

Per sostenere questo sforzo verso l'accesso universale all'istruzione sono attive molte organizzazioni internazionali fra le quali anche l'ONG italiana ACRA. Leggi la scheda del progetto "Scuola e agricoltura nel Guéra"

Chiudi

Scuola ed educazione in Gabon[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

Il tasso di alfabetizzazione in Gabon è piuttosto alto rispetto alla media dell'Africa sub-sahariana. Anche l'equilibrio tra la componente maschile e quella femminile è abbastanza rispettato, con un tasso di alfabetizzazione del 90% per gli uomini e di oltre l'80% per le donne.

Nel 2004-05 alcune associazioni italiane come Proafrica, Gaia e Amici della Terra, con il supporto della Regione Lombardia hanno finanziato un progetto intitolato "Africa in rete" per la diffusione delle conoscenze informatiche e la creazione di internet point in due città del Gabon (Libreville e Makuku).

Il partner locale di questa iniziativa era Brainforest, un'importante organizzazione ambientalista gabonese presieduta da Marc Ona Essangui.

Chiudi

Scuola ed educazione in Gambia[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

Secondo le stime dell'Unesco, Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Educazione, la Scienza e la Cultura, il Gambia ha un tasso di alfabetizzazione molto basso, inferiore al 50%.

Nonostante i progressi fatti negli ultimi anni, ci sono ancora forti differenze tra il tasso di istruzione maschile, vicino al 50% e quello femminile inferiore al 40%.

L'organizzazione internazionale Action Aid è attiva da anni in Gambia, offrendo supporto alla popolazione locale, in modo particolare nel settore dell'accesso all'istruzione.

Chiudi

Scuola ed educazione in Guinea-Bissau[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

L'assenza di dati statistici attendibili rende difficile valutare il tasso di alfabetizzazione che tuttavia, pur essendo molto basso è probabilmente leggermente migliore rispetto ai paesi circostanti. Nel paese è però ancora molto forte lo squilibrio tra istruzione maschile e femminile.

Nel paese sonpo attive molte organizzazioni internazionali impegnate nel favorire l'istruzione attraverso la costruzione di scuole, la promozione dei diritti dell'infanzia, il sostegno alle famiglie in difficoltà.

L'Associazione Amici della Guinea Bissau promuove progetti di sostegno all'istruzione anche attraverso gemellaggi tra suole italiane e scuole della Guinea Bissau. Guarda le immagini delle attività organizzate dalle scuole.

Il centro finanziato da Legambiente

L'associazione ambientalista Legambiente ha promosso la costruzione di un centro di accoglienza e scuola nell’isola di Karache, nell’arcipelago delle Bijagos. Leggi la scheda del progetto.

Chiudi

Scuola ed educazione in Guinea Equatoriale[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

La Guinea equatoriale ha un tasso di alfabetizzazione vicino al 90%, abbastanza alto rispetto alla media africana.

Tuttavia, nonostante le ingenti somme affluite nel paese dopo la scoperta dei giacimenti di petrolio, il governo ha fatto poco per migliorare la situazione scolastica e ridurre le disparità di genere nell'accesso all'istruzione.

Nonostante la particolare situazione economica e il difficile contesto politico, nel paese sono attive alcune organizzazioni che lavorano al miglioramento dell'accesso all'istruzione, soprattutto nelle aree rurali e nei quartieri periferici delle grandi città. Leggi la presentazione del progetto promosso dall'associazione Dokita alla periferia di Bata.

Leggi la presentazione di un altro progetto di costruzione di un centro scolastico, sempre nell'area della città di Bata.

Chiudi

Scuola ed educazione in Bangladesh[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

In Bangladesh i ragazzini accedono alla scuola solo se già alfabetizzati e questo esclude spesso i più poveri dalla possibilità di accedere all'istruzione. Anche le donne sono ancora spesso escluse dall'istruzione , un obiettivo non sempre sentito come importante e significativo per il ruolo che spesso ricopre la donna in questo paese.

La presenza della scuole in Balngladesh è solitamente garantita nelle cittadine più grosse mentre non sempre le zone rurali e i piccoli villaggi possono contare sulla presenza di scuole e maestri. Proprio per garantire l'istruzione ai ragazzi dei villaggi tribali, spesso altrimenti impegnati nel lavoro fin da piccoli, si sono attivati dei progetti di cooperazione internazionale. Questi mirano a reinserire insegnanti preparati nelle scuole pubbliche delle zone più decentrate, rimaste isolate e spesso chiuse. L'obiettivo è l'autosufficienza dei villaggi, cioè il fatto che ogni villaggio arrivi a sostenere economicamente la propria scuola e i prorpri insegnanti, riconoscendo il valore dell'istruzione dei propri bambini.

Le scuole di strada sono esperienze avviate da insegnanti del Bangldesh che raccolgono bambini e ragazzi dalle strade e organizzano le loro "aule scolastiche" sulle strade, nelle stazioni o in altri luoghi pubblici .

 

Una scuola secondaria a Chittagong

Chiudi

Scuola ed educazione in Sierra Leone[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

Scuola realizzata a Bukumbura con il supporto di un'organizzazione italiana

La Sierra Leone ha un tasso di alfabetizzazione molto basso, inferiore al 40%, con forti differenze tra la componente femminile (inferiore al 30%) e maschile (vicino al 50%).

Per promuovere il diritto all’istruzione sono dunque attivi molti progetti, promossi anche da organizzazioni italiane. Leggi la scheda di un progetto di sostegno all’istruzione realizzato dall’organizzazione internazionale Action Aid.

Anche l'organizzazione italiana Coopi è presente in Sierra Leone. Leggi la presentazione di un progetto di sostegno all'alfabetizzazione di gruppi di donne, un settore particolarmente segnato dall'analfabetismo e quindi anche più debole nelle relazioni sociali e politiche.

 

Chiudi

Scuola ed educazione in Mauritania[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

Scuola a Nouakchott

La Mauritania ha un tasso di alfabetizzazione basso, inferiore al 60%, anche se negli ultimi anni sono stati fatti importanti progressi nel settore.

Guarda il video realizzato dall'Unicef per promuovere l'educazione primaria in Mauritania.

Il primo sistema educativo pubblico in Mauritania è stato promosso durante il periodo coloniale dai francesi. Dopo l’indipendenza, la maggior parte delle scuole si è concentrata al sud e a frequentarle sono stati soprattutto le popolazioni nere, che molti anni più tardi costituiranno la maggioranza tra gli insegnanti nelle scuole pubbliche.

Prima del 1999 esistevano due sistemi diversi di educazione: l’arabo e il bilingue. Con l’introduzione della riforma, varata nel 1999, si è creato un solo sistema educativo che prevede che le lezioni vengano svolte in arabo in tutte le classi della scuola primaria e che il francese sia introdotto solo nella scuola secondaria.

Chiudi

Scuola ed educazione in Togo[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

Interno di una scuola in Togo

Il Togo ha un tasso di alfabetizzazione mediamente più alto dei paesi dell'Africa occindentale, ma ci sono forti differenze tra la componente femminile (inferiore al 40%) e quella maschile (vicina al 70%).

Al fine di raggiungere l'obiettivo di garantire l'istruzione primaria universale sono stati avviati molti progetti internazionali, soprattutto nelle aree rurali. Leggi la storia di una scuola costruita nel Sud del paese con l'appoggio di un'organizzazione italiana.

In alcuni villaggi, nonostante esista la scuola, per i bambini è difficile frequentare le lezioni a causa della mancanza del materiale scolastico di base. Leggi la scheda del progetto di supporto al villaggio di Koveto, vicino al confine con il Benin.

Molti bambini sono costretti ad abbandonare la scuola perché devono contribuire al reddito famigliare. Diversi progetti internazionali mirano dunque a garantire la mensa scolastica in modo da ridurre le spese delle famiglie e permettere ai bambini più poveri di poter studiare. Leggi la presentazione di alcuni progetti di sostegno alla realizzazione di mense scolastiche in Togo.

Chiudi

Scuola ed educazione in Nepal[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

Gli insegnanti e un gruppo di alunni della scuola di Kalika-Nepal

 

Alunna nepalese

Il permanere della divisione in caste, anche se legalmente abolite, ha degli effetti negativi sulla struttura sociale, profondamente gerarchica, ed elevata conflittualità tra le etnie e le caste. In particolare, nelle aree rurali più conservatrici, molti individui (soprattutto donne e bambini) sono privi del diritto alla proprietà della terra, quasi totalmente esclusi dal sistema scolastico e forme di istruzione pubblica e non possiedono un'identità civile e anagrafica. Inoltre, sono esclusi dall'assistenza sanitaria.

 

Tri Chandra College di Kathmandu

Fino al 1918 non c’erano scuole in Nepal, i Rana (dinastie che governarono il Nepal fino agli anni ’50 del Novecento) non le ritenevano necessarie, come ogni altro servizio per il popolo. I ricchi se ne andavano in India o in Europa a studiare . Un Rana “illuminato” (Chandra Samsher) creò a Kathmandu le prime scuole pubbliche, anche se riservate alle elites. Ancora esistono le costruzioni bianche nel centro di Kathmandu vicino a Rani Pokhari, come il Tri-Chandra College.

La Durbar High School è stata fondata nel 1892 ed è la più antica scuola moderna del Nepal. Frequentata inizialmente solo dai figli dei Rana, fu aperta al pubblico nel 1902. Gli insegnanti erano indiani, gli studenti poche decine e ricevevano un'educazione inglese. Il sanscrito e il Dharma venivano insegnati ai bambini delle caste alte in luoghi specifici come i monasteri o gli ashram (luoghi di meditazione).

Durbar High School (Kathmandu)

Chiudi

Scuola ed educazione in Paesi Bassi[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

Il sistema scolastico nei Paesi Bassi prevede una istruzione obbligatoria complessiva di 12 anni, dai 4 ai 16 anni d'età che si articola nella Scuola Primaria-elementare che va dai 4 anni ai 12 anni e nella Scuola Secondaria-superiore che va dai 12 anni ai 18 anni.

Il sistema di istruzione superiore olandese comprende l’istruzione universitaria e l’istruzione superiore professionale che viene impartita nelle Hogescholen

Chiudi

Scuola ed educazione in Regno Unito[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

Il sistema scolastico inglese è fin dalle sue origini basato sul principio di sussidiarietà e sulla decentralizzazione delle decisioni. I Boards, istituiti a seguito dell'Education Act del 1870 la fine del '800 erano dei consigli locali che furono il motore per la nascita di un sistema scolastico nazionale.

 

Il sistema scolastico in Inghilterra e nel Galles fa capo al Department for Education cind Science (DES), organismo centrale che svolge un ruolo di supervisione e di collegamento con le autorità educativi locali (Local Education Authorities = LEAS), le associazioni religiose e di categoria e le organizzazioni volontarie

Chiudi

Scuola ed educazione in Kenya[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

documento del FOE sulla Maturità in Kenya

La scuola in Kenya

ogni anno scolastico è suddiviso in 3 trimestri ( terms)

scuola in Kenya (actionaid)

1° term da gennaio a marzo

2° term da maggio a luglio

3° term da setttembre a novembre

le vacanze sono durante i mesi di aprile, agosto e dicembre

la scuola è poi suddivisa in

  • Nursery: scuola dell'infanzia
  • Primary school: scuola primaria
  • Secondary school: scuoola secondaria
  • College
  • Università

purtoppo è ancora molto limitato il numero dei bambini che hanno la possibilità di andare a scuola, sia per la distanza che separa i villaggi dalle città dove sono presenti le scuole, sia anche perchè dalla Secondary school la scuola è a pagamento e solo gli studenti più bravi grazie alle borse di studio o agli aiuti dall'estero riescono a continuare gli studi

diritto all'istruzione

Voto

(in punteggio)

Voto

(in lettera)

12 A
11 A-
10 B+
9 B
8 B-
7 C+
6 C
Al di sotto di C, che corrisponde alla suff., si ottiene: C-, D+, D, D-, E

tabella dei voti

Chiudi

Scuola ed educazione in Croazia[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

 

Il sistema scolastico della Croazia è formato da diversi cicli di istruzione, in particolare:

  • Scuola pre-primaria (3 - 6 anni)
  • Scuola Primaria e secondaria inferiore (6 - 14 anni)
  • Scuola Secondaria superiore (14 - 18 anni)
  • Scuola post-secondaria che dura dai 2 ai 6 anni (equivalente all’Università italiana)
  • Formazione post-universitaria (specializzazione postlaurea che dura 2 anni e dottorato che dura 4 anni

I bambini possono essere inseriti nella Scuola pre-primaria dai 6 mesi. Non è obbligatoria.

La scuola dell’obbligo dura 8 anni, dai 6 ai 14 anni .
La Scuola Secondaria superiore comprende:

  • scuole professionali ad indirizzo tecnico, industriale, artigianale, della durata da 1 a 5 anni;
  • istituti artistici ad indirizzo musicale, dello spettacolo, dell’arte, ecc. della durata minima di 4 anni.

(Il testo è stato prodotto da una classe seconda della Scuola Secondaria di I grado Manzoni di Trento; fonte: Tesina Croazia)

Chiudi

Scuola ed educazione in Malta[vai alla scheda del paese]

Testo completo:

Comunicare a Malta 

Sapere la lingua inglese è molto importante, ma avere una conoscenza di maltese e italiano sull’ isola può costituire un vero vantaggio. Il maltese ha origine dal siculo-arabo, un dialetto che si è sviluppato a Malta, in Sicilia e nell’ Italia meridionale dopo la conquista araba della zona nel IX secolo.

A Malta si può scegliere tra scuole statali, private/religiose ed internazionali.

La scuola dell’ obbligo dura 11 anni: inizia a 5 anni di età (inizio della scuola primaria) e si conclude a 16 (fine della scuola secondaria inferiore). Coincide dunque esattamente con la nostra. Segue l'istruzione secondaria superiore e, infine, l'università e il college.
Più della metà degli studenti, dopo l’ istruzione secondaria continuano gli studi di istruzione superiore. Per via delle dimensioni dell’ isola c’è solo un’ università e una scuola professionale. Comunque entrambe godono di ottima reputazione.

Campus dell'Università di Malta

L’università di Malta ospita circa 10.000 studenti e circa 750 stranieri. L’ università oggi possiede 11 facoltà e diversi istituti e centri interdisciplinari.

(Il testo è stato prodotto da una classe seconda della Scuola Secondaria di I grado Manzoni di Trento; fonte: Tesina Malta)

L’Atlante on line è uno strumento cartografico che, nel rappresentare la terra, risponde a bisogni pratici. Esso ci parla del posto che noi e gli altri occupiamo nel mondo, consentendo di stabilire la propria posizione, individuare direzioni, muoversi tra punti e scoprire relazioni tra oggetti di riferimento conosciuti e sconosciuti. Nel combinare differenti livelli d’informazione, l’atlante fa leva sulla sua capacità di persuasione: mentre fissa un ordine tramite l’appropriazione simbolica delle realtà sociali e territoriali, orienta la lettura dei fenomeni geografici naturali e umani.

(continua »)

Tutti uguali sulla carta

Video sulla cartografia di Arno Peters